Arrivederci sig.Capitano.

. . Nessun commento:
E' ufficiale: Dario Dainelli passa al Genoa per 2,5 milioni di euro. Dopo tante voci di mercato, alla fine il Capitano è stato ceduto, per di più alla squadra i cui tifosi non lo vollero a giugno. Quando vengono ceduti giocatori come Dainelli resta sempre un po' di amaro in bocca. E' un po' come la cessione di Pazzini l'anno scorso, sempre a gennaio tra l'altro, quando il Pazzo da Monsummano richiese di essere ceduto per giocare, vista la sempre-titolarità di Gilardino. Quando parte un Felipe Melo, tanto per fare un esempio recente, esplode subito la rabbia, per poi diventare subito indifferenza e quasi odio. Quando parte un giocatore come Dainelli, o come Pazzini, invece, uno di quei giocatori che sono attaccati alla maglia e danno tutto per essa, per giunta il Capitano, quindi l'uomo più importante nello spogliatoio, c'è sempre quella sensazione di non averlo amato abbastanza, di non essere stati riconoscenti nei suoi confronti. Le contestazioni nei suoi confronti la scorsa stagione sono state ingenerose, visto che Dario giocava con la pubalgia e quindi non poteva rendere al massimo. Quest'anno la grande prestazione di Firenze contro il Liverpool, dove con Gamberini ha annullato Torres, si è tolto lo sfizio di segnare in Champions (contro il Debrecen) e finora è sempre stato più che all'altezza della situazione. Come si suol dire, ci si accorge di voler bene ad una persona quando ci lascia, e con Dario, così come è stato con Giampaolo, è proprio così.

Nessun commento:

Posta un commento

Cantera Social