Jovetic out per 6 mesi. Ecco le possibili alternative per la Fiorentina.

. . Nessun commento:
Basta un innocuo contrasto in allenamento a mischiare le carte sul tavolo della Fiorentina. Quell'innocuo contrasto ha portato via alla Fiorentina quella che poteva essere la pedina fondamentale dell'intera stagione: Stevan Jovetic. Tutto accade lo scorso martedì quando, durante la partitella, il talento montenegrino è caduto male per evitare un intervento di Bolatti, riportando la lesione del legamento crociato anteriore e del legamento collaterale esterno del ginocchio destro; il bollettino medico è come un fulmine a ciel sereno, ma è lo stop che inquieta mister Mihajlovic, Corvino e tutto il mondo viola: tra i sei e i sette mesi. L'infortunio di Jovetic apre così nuovi scenari di mercato, un mercato che dopo il mancato arrivo di Insua sembrava essersi chiuso definitivamente. Vediamo quindi quali potrebbero essere le soluzioni per ovviare alla lunga assenza di Stevan Jovetic.

La prima soluzione è in casa e risponde ai nomi di Adem Ljajic e Adrian Mutu. Infatti, se Mihajlovic continuerà ad usare il 4-2-3-1, Ljajic e Mutu possono coprire il buco lasciato dal montenegrino senza che la Fiorentina intervenga sul mercato. Ljajic in questo ritiro è letteralmente esploso, mettendo in mostra tutte le sue qualità e facendosi vedere in buona forma; Mutu, invece, finita la squalifica potrebbe tornare e riprendersi la maglia che proprio Jovetic pareva destinato a sottrargli nella prossima stagione.

Nel frattempo Andrea Della Valle nella conferenza di ieri ha dichiarato Mutu incedibile, togliendo di fatto dal mercato il principale indiziato a lasciare la Fiorentina. Anche Vargas a questo punto potrebbe diventare incedibile, soprattutto perché una sua partenza implicherebbe un ritorno pesante sul mercato.
Ed è propria questa la seconda soluzione, ovvero un acquisto che sostituisca Jovetic nell'immediato e che prenda il posto di Mutu in futuro.
I nomi circolati in queste ore sono molti e vari. Le piste portano in più direzioni, dall'affascinante ipotesi Giuseppe Rossi, pallino storico di Corvino, a Giovani Dos Santos, talentino messicano del Tottenham; altri nomi sono quelli di Nemanja Tomic e Zvjezdan Misimovic, in particolare il primo per la duttilità sull'intero fronte offensivo. Infine si è parlato di un nuovo interessamento per Eder dell'Empoli, per il nigeriano Obinna dell'Inter, per Julio Baptista, che Corvino voleva portare a Firenze già a gennaio, e di Diamanti, talento pratese del West Ham.

Nessun commento:

Posta un commento

Cantera Social