Ricky van Wolfswinkel, il prossimo van Nisterlooy

. . Nessun commento:


Data di nascita: 27/01/1989
Luogo di nascita: Woudenberg (Olanda)
Altezza: 185 cm Peso: 70 kg
Ruolo: Attaccante

Ricky van Wolfswinkel, attaccante classe 1989, inizia la sua carriera nel Vitesse Arnhem, dove gioca in tutte le formazioni giovanili arrivando a vincere il premio che la KNVB (la federcalcio olandese, n.d.r.) assegna al topscorer a livello giovanile. Van Wolfswinkel esordisce in prima squadra nell'aprile 2008 e in questa stagione è stato l'attaccante titolare dei "gialloneri" di Arnhem, segnando 8 reti in 32 presenze.
Fisicamente van Wolfswinkel è elastico e asciutto, tonico muscolarmente anche se un pò leggerino, con leve lunghe che non ne pregiudicano l'agilità e la velocità.
Tatticamente è un attaccante di movimento che può giocare in tutte le posizioni offensive: prima o seconda punta, oppure attaccante esterno nel tridente.
Le doti che risaltano immediatamente sono il controllo in corsa, la velocità con cui aggredisce gli spazi e l'abilità a rifinire e, soprattutto, a concludere sia di piede che di testa.
Van Wolfswinkel potrebbe essere paragonato a Roy Makaay non solo per la facilità di corsa, ma anche per le percussioni sugli esterni; un altro accostamento, ancor più "pesante" del precedente può essere con Van Nisterlooy, che ai tempi dell'Heerenveen partiva in progressione proprio come fa adesso van Wolfswinkel, anche se la giovane punta paga la mancanza di muscoli nei confronti di RvN.
Tra i due attaccanti esiste un punto di contatto, ovvero quel Foppe De Haan che ha svezzato van Nisterlooy all'Heerenveen e adesso si sta ripetendo con van Wolfswinkel nella Nazionale Under21, dove conta già qualche presenza.
Comunque il futuro dell'attaccante non sarà più nel Vitesse, ma bensì nell'Utrecht, che gli ha fatto firmare un triennale.

Questa scheda è stata pubblicata su Generazione di Talenti il 5 giugno 2009, quindi più di un anno fa; nel frattempo, van Wolfswinkel ha disputato una stagione molto buona nell'Utrecht, giocando 33 partite e segnando ben 10 reti, chiudendo in doppia cifra dopo le 8 reti segnate la stagione precendente nel Vitesse. 
A coronamento di questa buona stagione è arrivata la convocazione e l'esordio nella Nazionale maggiore, che è avvenuto nella recente amichevole contro l'Ucraina.

Nessun commento:

Posta un commento

Cantera Social