Torneo di Viareggio 2011: la situazione dopo i gironi eliminatori.

. . Nessun commento:
Il Torneo di Viareggio, adesso rinominato "Viareggio Cup World Football Tournament", è giunto alla 63esima edizione ed è la più nota vetrina per i giovani in rampa di lancio. Dai campi del torneo sono passati campioni come Pirlo, Del Piero, Schweinsteiger, Phil Neville, m anche Cavani, Balotelli, Andy Carroll, Kjaer e Lukaku. Insomma, gran parte dei talenti del calcio italiano e non si mettono in mostra al Torneo di Viareggio.
Quest'anno il torneo vede partecipare 48 squadre divise in 12 gironi, a loro volta divisi in due raggruppamenti; dalla fase a gironi si qualificano agli ottavi di finale le prime classificate dei dodici gironi più le migliori quattro seconde (due per raggruppamento).
Vediamo dunque cosa è successo nella fase a gironi analizzando i risultati e le classifiche dei dodici gironi.

GRUPPO A
Girone 1. Il girone è composto dalla Juventus campione in carica, dal Varese capolista del girone B de campionato Primavera, dai belgi del Bruges e dagli americani del L.I.A.C. New York. Trascinata da un Giuseppe De Luca formidabile (5 gol in 3 partite), il Varese passa il turno a punteggio pieno; insieme ai biancorossi passa anche la Juventus, qualificata come migliore seconda grazie alla migliore differenza reti (molto importante la vittoria per 5-1 nell'ultima partita contro New York). Classifica finale: Varese 9, Juventus e Bruges 4, L.I.A.C. New York 0.
Girone 2. Nel girone composto da Atalanta, Sambenedettese, Stella Rossa Belgrado e Cesena a spuntarla sono i bergamaschi, che battono le altre squadre e passano il girone a punteggio pieno. Classifica finale: Atalanta 9, Stella Rossa Belgrado 4, Cesena 3, Sambenedettese 1.
Girone 3. In questo girone, composto da Lazio, Torino, Grasshopper e Anderlecht, passano al turno successivo i biancocelesti del bomber Ceccarelli (4 gol in 3 partite); deludente il Torino, nonostante buoni nomi in rosa, semplice comparsa gli svizzeri del Grasshopper, mentre l'Anderlecht non ha ripetuto il buon torneo dello scorso anno. Classifica finale: Lazio 9, Anderlecht 4, Torino 3, Grasshopper 1.
Girone 4. Vita facile per l'Inter, nettamente superiore alle tre compagini che completano il girone, cio+ i padroni di casa dell'Esperia Viareggio, la Rappresentativa di Serie D e gli australiani dell'A.P.I.A. Leichhardt. Classifica finale: Inter 9, Rappr. Serie D 6, A.P.I.A. Leichhardt 3, Esperia Viareggio 0.
Girone 5. Nel girone composto da Empoli, Spartak Mosca, Reggina e Poggibonsi, tutti si aspettano la qualificazione degli empolesi, ma a sorpresa ad imporsi sono gli amaranto guidati da mister Ferraro, che passano il turno anche grazie ai tre gol segnati da Lamenza (due su rigore). Classifica finale: Reggina 7, Poggibonsi 4, Empoli 3, Spartak Mosca 1.
Girone 6. Girone composto da Sampdoria, Dukla Praga, Virtus Entella e Vicenza; a passare il turno sono i blucerchiati, che con due 5-0 (a Dukla Praga e Vicenza) e un pareggio mettono in fila le avversarie. Classifica finale: Sampdoria 7, Dukla Praga 4, Vicenza 3, Virtus Entella 2.
GRUPPO B
Girone 7. La Roma, trascinata dai gol di Caprati, Florenzi e Scardina, la fa da padrone e si qualifica alla fase successiva; i danesi del Midtjylland non ripetono la qualificazione dello scorso anno, poca cosa il Taranto e i serbi del Jedinstvo. Classifica finale: Roma 7, Midtjylland 5, Taranto 3, Jedinstvo 1.
Girone 8. Nel girone composto da Fiorentina, Lecce, Newcastle e i paraguaiani del Club Nacional passano il turno i viola, guidati dai gioiellini Carraro, Matos e Iemmello. Newcastle e Lecce non mettono in mostra buone cose, mentre il Club Nacional espone l'attaccante classe '93 Verdun, autore di quattro gol. Classifica finale: Fiorentina 7, Club Nacional 3, Newcastle e Lecce 2.
Girone 9. A passare il turno in questo girone sono i giapponesi del Nagoya Grampus, unica squadra straniera ad accedere agli ottavi. I giapponesi si qualificano grazie alla miglior differenza reti rispetto al Sassuolo, semplice comparsa i norvegesi dello Stabaek, grande delusione il Milan. Classifica finale: Nagoya Grampus e Sassuolo 5, Stabaek 3, Milan 2.
Girone 10. In questo girone, composto da Parma, Genoa, Nordsjaelland e Città Marino Calcio, passano a braccetto Genoa e Parma (migliore seconda); i dilettanti del Città Marino Calcio e i danesi del Nordsjaelland sono troppo inferiori per competere con le due qualificate. Classifica finale: Genoa 7, Parma 6, Città Marino Calcio 2, Nordsjaelland 1.
Girone 11. Girone composto dai campioni d'Italia Primavera 2009 del Palermo, dal Lumezzane, dalla compagine del Gabon dell'Emergence Brera Gabon e dall'esordiente Prato. A passare il turno sono i rosanero e i lanieri, che alla prima partecipazione centrano subito la qualificazione agli ottavi. Classifica finale: Palermo 9, Prato 6, Emergence Brera Gabon 3, Lumezzane 0.
Girone 12. Nell'ultimo dei dodici gironi a spuntarla è il Siena, guidato dai gol di Soudant e Vettraino; fuori, invece, il Napoli, lo Spezia e il Kallon FC. Classifica finale: Siena 7, Napoli e Spezia 4, Kallon FC 1.

Le squadre qualificate alla fase a eliminazione diretta sono:
GRUPPO A: Varese, Juventus (migliore seconda), Atalanta, Lazio, Inter, Rappresentativa Serie D (migliore seconda), Reggina e Sampdoria
GRUPPO B: Roma, Fiorentina, Nagoya Gramups, Genoa, Parma (migliore seconda), Palermo, Prato (migliore seconda), Siena

Gli ottavi di finale presentano dunque i seguenti incontri:
GRUPPO 1: Varese-Siena, Inter-Prato, Atalanta-Nagoya Grampus, Lazio-Parma
GRUPPO 2: Palermo-Juventus, Roma-Sampdoria, Genoa-Rappresentativa Serie D, Fiorentina-Reggina

Diamo uno sguardo anche alle prime posizioni della classifica cannonieri:
5 reti: De Luca (Varese), Zaza (Sampdoria)
4 reti: Alibec e Dell'Agnello (Inter), Ceccarelli (1 rig., Lazio), Verdun (Club Nacional)
3 reti: Caprari e Scardina (Roma), Matos (Fiorentina), Van Belle (Bruges), Bianconi (Juventus), De Vitis (1 rig., Parma), Icardi (Sampdoria)

Nessun commento:

Posta un commento

Cantera Social