Aleksandar Trajkovski, giovani macedoni crescono

. . Nessun commento:
Aleksandar Trajkovski nasce a Skopje, capitale della Macedonia, il 5 maggio 1992 ed inizia la propria carriera in patria, nel FK Cementarnica 55, dove colleziona undici presenze e due gol nella stagione 2009/10. La stagione successiva approda in Croazia all'Inter Zapresic, club con cui ha giocato in questa stagione e dove si è messo in mostra; infatti, Trajkosvki ha giocato diciassette partite, di cui dodici da titolare, e ha segnato quattro gol, laureandosi capocannoniere della squadra. Il nome di Trajkovski, però, era già noto agli addetti ai lavori quando, nel marzo 2010, ha disputato la Copa Amsterdam con il Chelsea under-19, riuscendo pure a segnare due gol, uno al Botafogo e uno al Regatas. E proprio il Chelsea sembra essere l'artefice del recente trasferimento in Belgio dell'attaccante macedone, trasferimento avvenuto all'inizio di giugno; Trajkovski, infatti, è stato acquistato dallo Zulte Waregem, squadra belga di metà classifica, per 1 milione di euro. Il Belgio sembra essere nel destino del macedone, visto che l'Inter Zapresic aveva rifiutato in precedenza un'offerta di 500.000 euro dell'Anderlecht. A livello di nazionali, Trajkovski è passato in fretta dall'Under-19 all'Under-21 e presto potrebbe arrivare addirittura l'esordio in Nazionale maggiore.

Fisico nella media (180 centimetri per 72 chilogrammi), Trajkovski è un attaccante capace di svariare su tutto il fronte offensivo, dotato di un buon tiro e di dribbling; tecnico e veloce, il giovane attaccante macedone è quello che potrebbe essere definito un attaccante completo, visto che oltre a far gol riesce anche ad essere uomo-assist. Certo, queste qualità finora le ha messe in mostra solo nel campionato croato, non proprio un campionato difficile, però le basi ci sono e i presupposti per una buona carriera pure. Il trasferimento in Belgio, in una squadra di basso profilo come il Waregem, è il passo successivo per la giusta crescita del giocatore, che se riuscirà a mettersi ulteriormente in mostra nella massima serie belga diventerà uno dei prossimi uomini mercato, ma se ciò non dovesse accadere rimarrà uno dei tanti giovani dal talento inespresso.

Nessun commento:

Posta un commento

Cantera Social