Montolivo e Aquilani piegano la Spagna: a Bari è 2-1

. . Nessun commento:
ITALIA (4-3-1-2): Buffon 6.5; Maggio 6.5, Ranocchia 6 (76’ Bonucci sv), Chiellini 6, Criscito 6.5; Thiago Motta 5.5 (46’ Marchisio 5.5), Pirlo 6, De Rossi 5.5 (65’ Aquilani 6.5); Montolivo 7 (74’ Nocerino sv); Rossi 6.5 (59’ Balotelli 6), Cassano 6.5 (59’ Pazzini 5.5). A disposizione: De Sanctis, Sirigu, Balzaretti, Cassani, Ogbonna, Palombo, Giovinco. All. Prandelli 6.5
SPAGNA (4-3-3): Casillas 6.5 (46’ Victor Valdes 6.5); Iraola 5.5 (46’ Thiago Alcantara 6), Piqué 5.5 (45’ Busquets 6), Albiol 6, Arbeloa 5.5; Javi Martinez 6, Xabi Alonso 6.5, Iniesta 6 (46’ Villa 6.5); Torres sv (15’ Llorente 5.5), Silva 6.5, Cazorla 5.5 (79’ Mata sv). A disposizione: Reina, Monreal, Pedro, Negredo. All. Del Bosque 5.5
Arbitro: Brych (GER), assistenti Borsch (GER) e Schiffner (GER)
Marcatori: 11’ Montolivo, 37’ Xabi Alonso (rig.), 83’ Aquilani
Note: ammoniti Arbeloa, Chiellini, Balotelli; recupero 2’ pt e 3’ st

Al "San Nicola" di Bari pubblico delle grandi occasioni per l'amichevole estiva fra l'Italia di Prandelli e i campioni d'Europa e del Mondo della Spagna; partita di casa per Antonio Cassano, che per l'occasione è il capitano degli Azzurri. Parte subito forte l'Italia e già al 4' mette i brividi a Casillas: Montolivo e Cassano gestiscono un veloce contropiede, il talento di Bari Vecchia cerca e trova Rossi al centro, Pepito vede Criscito sulla sinistra e lo serve, tiro potente del terzino dello Zenit e palo a Casillas battuto. Gli Azzurri continuano a premere e sette minuti più tardi passano in vantaggio: Criscito porta palla sull'out di sinistra, Montolivo detta il passaggio inserendosi alla spalle di Piqué e il terzino lo serve, controllo del centrocampista azzurro e tocco sotto a scavalcare Casillas in uscita, il pallone accarezza la traversa e finisce in rete, per il primo gol in Nazionale di Riccardo Montolivo. Al 15' arriva il primo cambio della partita, visto che Torres esce per infortunio venendo sostituito da Llorente. La Spagna comincia a mettere in pratica il tiqui-taca e si rende pericolosa con David Silva, che partendo dalla destra si accentra e calcia di sinistro, trovando però un attento Buffon che blocca sicuro; l'Italia risponde con un bel tiro di Rossi, Casillas non trattiene ma i suoi compagni di reparto sventano il pericolo. Al 36' la partita cambia: Cazorla crossa dalla sinistra, Chiellini trattiene leggermente Llorente, l'arbitro Brych non ha dubbi e fischia il rigore; sul dischetto va Xabi Alonso che spiazza Buffon e pareggia i conti. L'Italia non ci sta e si rende nuovamente pericolosa con Cassano, che ben imbeccato da Rossi vince il corpo a corpo con Piqué e arriva alla conclusione, costringendo Casillas alla respinta in angolo. Sul finire del primo tempo lascia il campo anche Piqué, sostituito da Busquets, e l'Italia mette ancora in apprensione la retroguardia spagnola sempre con Cassano, che devia di testa un bel cross di Maggio ma il pallone finisce alto.

La ripresa inizia senza Thiago Motta, Casillas, Iraola e Iniesta, sostituiti rispettivamente da Marchisio, Victor Valdes, David Villa e l'esordiente Thiago Alcantara. Prima occasione della ripresa è di David Silva da distanza notevole, palla alta. Al 57' schema su angolo tra Cassano e Pirlo, il numero 10 azzurro va alla conclusione, para a terra Valdes; due minuti più tardi Prandelli cambia la coppia d'attacco togliendo Rossi e Cassano e inserendo Pazzini e Balotelli. All'ora di gioco occasione abbastanza casuale per la Spagna con David Silva che serve Llorente a centro area, tiro debole dell'attaccante che però una serie di deviazioni rende pericoloso per Buffon, che riesce a salvarsi anche grazie all'aiuto di Criscito. Al 65' finisce la partita di un anonimo De Rossi ed inizia quella di Aquilani; due minuti più tardi altra occasione iberica con Xabi Alonso, che raccoglie una respinta e lascia partire un potente mancino dalla lunga distanza impegnando Buffon, che para con qualche difficoltà. Fase di stallo della partita, interrotta da molti cambi (fuori Montolivo, Ranocchia e Cazorla, dentro Nocerino, Bonucci e Mata) e con un'occasione per parte: un tiro a girare di Balotelli per gli azzurri, che finisce fuori, e un tentativo di Silva, con Buffon che si salva in angolo. All'83' l'Italia passa nuovamente in vantaggio: Pazzini riceve palla in area, vede Aquilani appostato sui 16 metri e lo serve, tiro di prima intenzione del centrocampista, deviazione di un difensore spagnolo e Victor Valdes battuto. L'Italia gestisce bene il vantaggio, anche se la Spagna si rende pericolosa altre due volte, prima con un tiro di controbalzo di Villa, fuori di poco, poi con una bella azione tra Mata e Silva con pallonetto del centrocampista del Manchester City alto di poco. L'ultima occasione della partita è di Mario Balotelli, che si libera bene di un avversario e tira, ma una grande respinta di Valdes gli nega la gioia del gol.

L'Italia riesce dunque a portare a casa un risultato importante contro un avversario importante anche se privo di molti giocatori (Sergio Ramos, Xavi, Fabregas, Puyol). Buone le prove di Montolivo e Criscito nell'Italia, mentre David Silva e Villa sono stati i migliori tra gli spagnoli; in ombra, invece, De Rossi e Thiago Motta per gli azzurri e Piqué e Llorente per la Spagna.

Il gol di Riccardo Montolivo per il momentaneo 1-0

Nessun commento:

Posta un commento

Cantera Social