Serie A: una piccola Fiorentina viene travolta dall'Udinese

. . Nessun commento:
Il tabellino

UDINESE - FIORENTINA 2-0
UDINESE (3-5-1-1): Handanovic 6; Benatia 6.5, Danilo 6.5, Domizzi 6; Basta 6.5, Isla 7, Pinzi 6.5, Asamoah 6 (61' Badu 6), Pasquale 6 (41' Armero 6); Torje 7 (74' Abdi sv); Di Natale 7. A disposizione: Padelli, Ekstrand, Doubai, Barreto. All.: Guidolin 7
FIORENTINA (4-3-3): Boruc 6; Cassani 5, Gamberini 5, Natali 6, Pasqual 5.5; Behrami 6, Montolivo 4.5 (60' Vargas 5), Kharja 5; Cerci 5 (68' Silva 5.5), Gilardino 5 (73' Munari 5.5), Jovetic 5. A disposizione: Neto, Nastasic, De Silvestri, Romulo. All.: Mihajlovic 5
Arbitro: Andrea Romeo 5
Marcatori: 8' Di Natale rig., 29' Isla.
Note: ammoniti Montolivo (F), Behrami (F), Gamberini (F), Abdi (U), Munari (F); angoli 4-3; recupero 3' pt e 6' st.

La partita

Piccola, insignificante, a tratti imbarazzante: questa è la Fiorentina che viene letteralmente spazzata via dall'Udinese, che con questa vince la terza partita consecutiva tra campionato e Europa League. Comincia subito male la partita dei viola, dato che dopo soli otto minuti sono già in svantaggio. Calcio d'angolo per l'Udinese, Benatia e Gamberini duellano in alta quota, il pallone sbatte sul braccio del capitano viola e l'arbitro Romeo fischia fallo e indica il dischetto, dove va Totò Di Natale che spiazza Boruc e porta in vantaggio l'Udinese. Il gol è una mazzata, ma la Fiorentina prova reazione, ma è molto, troppo timida per poter impensierire la difesa bianconera. E così alla mezzora i padroni di casa raddoppiano con Isla, che triangola con Montolivo e trafigge Boruc con un gran diagonale. Partita chiusa, forse mai iniziata per la Fiorentina. L'Udinese sfiora il terzo gol in un paio di occasioni, ma Boruc riesce a limitare il passivo e a salvare la faccia sua e dei compagni. Archiviata la partita, passiamo ai singoli, nella fattispecie Alberto Gilardino. Minuto sessantotto: Handanovic frana su Gilardino, la gamba sinistra dell'attaccante viola resta sotto il corpo del portiere avversario. Gila si accascia subito a terra, si tiene il ginocchio: si teme il peggio. Esce dal campo in barella e iniziano le ipotesi: rottura del crociato, distorsione del ginocchio, rottura dei legamenti. La diagnosi ufficiale dice che ha subito un trauma contusivo distorsivo al ginocchio, senza alcuna lesione ossea, anche se le condizioni dei legamenti sono da monitorare nei prossimi giorni. Il dr. Manetti, medico ufficiale della Fiorentina, ha stimato in 6-7 settimane i tempi di recupero dall'infortunio, anche se i tempi potrebbero variare. Chiosa finale per quanto riguarda il caso-Montolivo: quando il gioco si fa duro, i duri iniziano a giocare. Per Montolivo adesso il gioco non è duro, di più, tutto dipende se lui ha gli attributi per affrontare questa situazione. A giudicare da questa partita qualche dubbio inizio ad avercelo.

Le pagelle

BORUC 6: poche colpe sui gol subiti, limita il passivo a due sole reti.
CASSANI 5: irriconoscibile, non spinge né difende, saltato con facilità sia da Pasquale che da Armero.
GAMBERINI 5: provoca, suo malgrado, il rigore del vantaggio udinese, che lo condiziona per tutta la partita.
NATALI 6: il migliore, anzi, il meno peggio della difesa gigliata. Soffre la velocità degli attaccanti bianconeri, chiude le falle come può.
PASQUAL 5.5: netto passo indietro rispetto alla grande prestazione con il Bologna, deve tornare a quei livelli.
BEHRAMI 6: non si arrende mai, il temperamento e il carattere non gli mancano. I suoi compagni dovrebbero imitarlo, invece resta una mosca bianca (anzi bionda) nell'undici gigliato.
MONTOLIVO 4.5: graziato da Romeo per un fallo da espulsione, serve a Isla l'assist del raddoppio. La prima partita da contestato è totalmente insufficiente, al limite del disastro. (dal 60' VARGAS 5: torna ad essere disponibile e gioca mezzora, ma nessuno se ne accorge.)
KHARJA 5: lento, prevedibile, il ruolo di mezzala non sembra adatto a lui.
CERCI 5: completamente perso sulla destra, nessuno spunto degno di nota. (dal 68' SILVA 5.5: la voglia c'è ed è tanta, il problema è che i suoi compagni non ce l'hanno.)
GILARDINO 5.5: ingabbiato da Danilo e Benatia, non riesce ad impegnare Handanovic ed esce per un infortunio che lo terrà fuori per circa due mesi. (dal 73' MUNARI 5.5: entra e si mette in mostra solo per un cartellino giallo evitabile.)
JOVETIC 5: la sua caccia al gol è ancora aperta, ma se contro il Bologna si era reso utile alla squadra, nella partita odierna è completamente avulso dal gioco, gioca pochi palloni e quei pochi li sbaglia.
MIHAJLOVIC 5: dopo la vittoria con il Bologna in molti si interrogavano se la vittoria fosse il frutto dei meriti della Fiorentina oppure dei demeriti del Bologna. Dopo la netta sconfitta con l'Udinese i sostenitori della seconda tesi cominciano a prendere campo.

Nessun commento:

Posta un commento

Cantera Social