Barcellona Campione del Mondo 2011

. . Nessun commento:

Quattro gol, partita mai in discussione, una prestazione che rasenta la perfezione, anche grazie a un Santos tutt’altro che irresistibile. Altro giro, altra coppa. I blaugrana sono talmente abituati ad alzare trofei che quasi non festeggiano più, per loro è la normalità. Doveva essere la partita dello scontro tra Messi e Neymar, ma il nuovo talento brasiliano nulla ha potuto contro lo strapotere iberico. Ed è proprio la Pulce ad aprire le danze con un’azione da manuale: Messi serve Fabregas che a sua volta passa a Xavi, controllo volante di tacco e pallone in profondità per l’argentino, tocco sotto e pallone in rete; è il diciassettesimo minuto e il Barça è già in vantaggio. Accusa il colpo il Santos, che ancora deve realizzare cosa sta accadendo e dopo sette minuti viene nuovamente colpito, stavolta da Xavi, che riceve a centro area da Dani Alves e trafigge Rafael con un tiro secco. Il Barcellona corre sul velluto e fa girare palla, il Santos non trova il bandolo della matassa ed ha un unico sussulto con una conclusione velleitaria di Borges. Il Barcellona continua a creare gioco e al ventinovesimo sfiora il terzo gol con Fabregas, ma la sua conclusione sbatte sul palo; Muricy Ramalho capisce che la sua squadra non riesce ad esprimersi al meglio ed opera un cambio, mandando in campo Elano al posto di Danilo. La sostituzione non cambia gli equilibri della partita, che un minuto prima dell’intervallo viene chiusa da Fabregas, che si riscatta del palo precedente ribadendo in rete una respinta corta di Rafael su colpo di testa ravvicinato di Iniesta. Tre a zero alla fine del primo tempo, risultato tondo e pratica archiviata dopo soli quarantacinque minuti. Nella ripresa le emozioni sono di minore intensità rispetto alla prima frazione di gioco, sia perché il Barcellona amministra e gestisce il vantaggio acquisito, sia perché il Santos non riesce a superare la metà campo e quindi ad impensierire Valdés. All’ora di gioco primo lampo, in una partita sottotono, di Neymar, che però spreca tutto calciando addosso a Valdés.  I minuti corrono inesorabilmente verso il novantesimo e così, a otto dalla fine, Messi pone la parola “fine” sull’incontro con un tocco magico che scavalca Rafael in uscita. Triplice fischio,  Barcellona sul tetto del mondo, ancora una volta, e chissà per quanto.

Il tabellino del match:
SANTOS (4-3-1-2): Rafael; Danilo (31’ Elano), Edu Dracena, Bruno Rodrigo, Leo; Durval, Henrique, Arouca; Ganso (83’ Ibson); Borges (78’ Alan Kardec), Neymar. In panchina: Aranha, Bruno Aguiar, A. Carvalho, Vinicius, F. Anderson, Renteria, Parà, Diogo, Vladimir. All.: Ramalho.
BARCELLONA (4-3-3): Valdés; Dani Alves, Piqué (56’ Mascherano), Puyol (84’ Fontas), Abidal; Xavi, Busquets, Iniesta; Messi, Thiago (78’ Pedro), Fabregas. In panchina: Pinto, Alexis, Keita, Jonathan, Maxwell, Adriano, Cuenca, Oier. All.: Guardiola.
ARBITRO: Irmatov (UZB), assistenti Rasulov (UZB) e Kochkarov (KGZ), quarto uomo Nishimura (JPN).
RETI: 17’, 82’ Messi, 24’ Xavi, 44’ Fabregas.
NOTE: ammoniti Piqué (B), Edu Dracena (S), Ganso (S), recupero 1’ pt e 1’ st.

La classifica finale dell'edizione 2011 del FIFA Club World Cup:

1. Barcellona (SPA) – Campione d’Europa
2. Santos FC (BRA) – Campione del Sudamerica
3. Al Sadd SC (QAT) – Campione d’Asia
4. Kashiwa Reysol (JAP) – Campione del campionato giapponese
5. Monterrey CF (MEX) – Campione del Centro-Nord America
6. Esperance TS (TUN) – Campione d’Africa
7. Auckland City FC (NZL) – Campione d’Oceania

I premi assegnati sono:

Pallone d’Oro: Lionel Messi – Barcellona
Pallone d’Argento: Xavi – Barcellona
Pallone di Bronzo: Neymar – Santos
Premio Toyota: Lionel Messi - Barcellona
Scarpa d’Oro: Lionel Messi e Adriano (2 gol) – Barcellona
Premio Fair-Play: Barcelona (SPA)

Nessun commento:

Posta un commento

Cantera Social