Delio Rossi: "Dopo la Juve mi ero fatto da parte"

. . Nessun commento:
Partita delicata a Marassi tra Genoa e Fiorentina, due squadre in difficoltà e che stanno disputando un campionato al di sotto delle aspettative di inizio stagione. Rossi sceglie il 4-4-2, ritrova Jovetic e Behrami e potrebbe lanciare dal 1' Marchionni.

Settimana turbolenta in casa viola, e non poteva essere altrimenti dopo il pesante 0-5 contro la Juventus. Lunedì l'annuncio della separazione a fine stagione con Pantaleo Corvino, colpito il giorno seguente dalla perdita della madre, ha rappresentato un segnale significativo della società, quasi a voler voltare pagina e ricominciare un nuovo capitolo a fine stagione con un nuovo direttore sportivo, la cui identità verrà svelata nelle prossime settimane. I nomi usciti sui giornali sono molteplici: Oriali, Leonardi, Lo Monaco, Amedeo Carboni, Giovanni Galli, oppure un'inedità accoppiata Guerini-Macia. Nel frattempo la Fiorentina ha trascorso la settimana lontano da Firenze, in ritiro tra Viareggio e Bogliasco, ospite della Sampdoria per la rifinitura di quest'oggi. E proprio da Bogliasco ha parlato Delio Rossi, che per la partita contro il Genoa ha convocato 23 giocatori: Acosty, Amauri, Behrami, Boruc, Camporese, Cassani, De Silvestri, Gamberini, Kharja, Lazzari, Ljajic, Jovetic, Marchionni, Montolivo, Nastasic, Natali, Neto, Olivera, Pasqual, Pazzagli, Romulo, Salifu, Vargas.

Rientrano dai rispettivi infortuni Jovetic e Behrami, recuperato anche Lazzari dalla contusione patita in settimana, fanno parte dei convocati Ljajic e Olivera nonostante non siano al meglio, out lo squalificato Cerci (3 giornate di squalifica dopo il calcio a De Ceglie). Rossi sembra propenso a schierare la propria squadra con un semplice 4-4-2, anche se ha alcuni dubbi. In difesa tre maglie sono già assegnate, mentre c'è un ballottaggio tra Gamberini e Nastasic, con il primo favorito. A centrocampo, invece, Marchionni potrebbe essere schierato sulla destra con Behrami spostato al centro e Lazzari in panchina; in caso contrario, Behrami giostrerà sulla fascia destra e Lazzari agirà al centro accanto a Montolivo. Ricapitolando, questa dovrebbe essere la formazione: Boruc in porta, Cassani e Pasqual esterni difensivi con Natali e uno tra Gamberini e Nastasic al centro, Montolivo e Lazzari (o Behrami) al centro con Behrami (o Marchionni) e Vargas sulle fasce, in attacco la coppia composta da Amauri e Jovetic.

Nella conferenza stampa di oggi pomeriggio, che si è svolta a Bogliasco, Delio Rossi ha parlato di vari argomenti. Innanzitutto l'immediato post partita contro la Juventus, in cui si era fatto da parte salvo poi ottenere la fiducia di società e squadra. "La società ci è sempre stata vicina - sottolinea il tecnico viola - mi dispiace per loro e per la gente di Firenze". La partita di domani non sarà una sfida qualsiasi, soprattutto perché tra i rossoblu giocheranno Gilardino e Frey, due ex; sull'attaccante biellese si è soffermato l'allenatore, dichiarando di essere in buoni rapporti con lui perché si sono lasciati bene e di non credere che ci sia spirito di rivalsa visto quanto ha dato e ricevuto dalla sua avventura in maglia viola. Per quanto riguarda il campo, Rossi crede che non sarà una partita bloccata, con entrambe le squadre che se la giocheranno per migliorare le rispettive classifiche. Chiusura dedicata a Corvino ("Quello che è successo l'ho vissuto con dispiacere. Lo conosco bene, mi ha dato tanto e lo ringrazierò sempre") e Amauri, ancora alla ricerca del gol in maglia viola ma che ha la piena fiducia dell'allenatore.

Nessun commento:

Posta un commento

Cantera Social