Deli(ri)o Rossi: Della Valle lo esonera

. . Nessun commento:
Nel primo tempo di Fiorentina-Novara va in scena un'incredibile rissa fra Ljajic e Delio Rossi. Il giovane serbo applaude e insulta il tecnico, che risponde aggredendolo fisicamente. Nel post-partita, il patron Andrea Della Valle ha ufficializzato l'esonero del tecnico. Il suo successore potrebbe essere l'attuale club manager Vincenzo Guerini.



IL FATTACCIO – Minuto 31 di Fiorentina-Novara: esce Ljajic, entra Olivera. Il giovane serbo, il nuovo Kakà per qualche addetto ai lavori, applaude ironicamente il proprio allenatore e gli rivolge parole pesanti. La reazione di Delio Rossi è immediata: si avventa sul proprio giocatore e lo schiaffeggia, sta per tirargli un pugno ma si trattiene, fermato in tempo dai suoi collaboratori e da alcuni calciatori in panchina, nello specifico De Silvestri, Felipe e Romulo. Il tecnico romagnolo riprende la propria partita, mentre Ljajic in panchina si tiene il volto tra le mani, forse conscio del proprio gesto, forse scosso dall’aggressione subita. Il fatto scuote la dirigenza gigliata, presente allo stadio nelle figure di Andrea Della Valle, Sandro Mencucci e Mario Cognigni, che scendono negli spogliatoi a fine primo, dove hanno seguito il resto della partita. La partita scorre, la Fiorentina riesce a recuperare i due gol di svantaggio e porta a casa un pareggio, ma tutti sanno che a fine gara verranno prese delle decisioni. Andrea Della Valle parla con i giocatori e con Rossi, poi si presenta ai microfoni di Sky e rilascia le seguenti dichiarazioni: “Delio Rossi ha compiuto un atto grave ed abbiamo deciso di esonerare il tecnico; tutta la società crede in certi principi e certi valori su cui non possiamo transigere. Domani mattina diremo il resto. Non mi sarei mai aspettato un gesto del genere da parte di Rossi. Nel post partita Rossi ha dato le sue spiegazioni e ha chiesto scusa a tutti i giocatori, Ljajic incluso. Ci siamo confrontati ma abbiamo scelto di esonerarlo; ci sarà anche una decisione per Ljajic. L'allenatore non meritava l'esonero, ma l'atto è stato troppo grave: l'esonero per lui è solo un bene. Non ci sono parole per commentare questo gesto. Non credo che Delio Rossi parlerà alla stampa: diamogli tempo per pensare e per capire cosa ha fatto. Guerini al posto di Rossi? Voglio aspettare un giorno per decidere anche per rispetto di Delio Rossi”.

IL FUTURO – L’esonero di Delio Rossi lascia scoperta la panchina viola, che potrebbe essere affidato al club manager Vincenzo Guerini, che traghetterebbe la squadra in queste ultime due giornate di campionato. La scelta di Guerini sarebbe già stata comunicata ai giocatori, ma dovrebbe essere ufficializzata nella giornata di lunedì. Esclusa per il momento la candidatura dell’allenatore della Primavera Semplici, alle prese con i play-off del campionato.

Il video della rissa tra Rossi e Ljajic:

Nessun commento:

Posta un commento

Cantera Social