FUTURO VIOLA: Il punto su Primavera e Allievi

. . Nessun commento:
Molti gli argomenti del focus odierno sui baby viola. Innanzitutto la Fiorentina Primavera, che in settimana supera il turno nel “Torneo di Vignola”, battendo l’Udinese ai rigori, ma poi perde contro il Genoa in campionato. Poi gli Allievi, che nel 33° Torneo Internazionale “Nereo Rocco” perdono di misura la finalissima contro i russi dello Zenit San Pietroburgo. Infine il riepilogo delle operazioni di mercato che hanno riguardato il vivaio gigliato in questa sessione estiva di trasferimenti.

foto tratta da www.vignola1907.it

Torneo “Città di Vignola” (29/08/2012): Udinese-Fiorentina 0-0 (3-4 d.c.r.)
UDINESE: Favaro, Pratolino, Tawgui (26’st Bertoia), Raffa, Corrado, Siku, Dimitrio (15’st D’Incà), Hoxha, Sellan, Zilensky, Diapape. A disp.: Perisan, Reinthaler, Berra, Grotto, Codromaz. All.: Mattiussi Luca
FIORENTINA: Lezzerini, Everton, Ashong, Cola, Fossati, Spinelli (40’st Folla), Bandinelli (30’st Gulin), Costanzo, Gondo, Bernardeschi, Fazzi .A disp.: Bertolacci, Berardi, Empereur, Venuti. All.: Semplici Leonardo

In quel di Vignola, provincia di Modena, Udinese e Fiorentina si affrontano in una bella partita, giocata a viso aperto da entrambe le squadre. Molte azioni da gol, per i bianconeri Tawgui e Dimitrio, mentre per i viola Gondo, ma poca precisione e freddezza sotto porta da ambo le parti. Dopo un paio di azioni innocue per parte, al 23’ bella sortita di Bernardeschi, che crossa in mezzo per Bandinelli, la cui girata di testa esce fuori di pochissimo. Primo tempo finisce quindi, giustamente, in parità. Il secondo tempo riprende sulla falsariga del primo. Al 56’ grossa occasione per la Fiorentina con l’incrocio dei pali colpito da Fossati con un tiro dai venti metri. Al 63’ Gondo salta due avversari, ma un intervento decisivo di Favaro gli nega il gol. Un minuto dopo fallo in area su Fazzi, ma non viene dato rigore. Si arriva alla lotteria dei rigori, un errore per i viola, due per i bianconeri. La Fiorentina si qualifica così per la semifinale di martedì 4 contro il Bologna, che ha superato 2-0 l’Atalanta.

Campionato Primavera Girone A (01/09/2012): Genoa-Fiorentina 2-0
GENOA :Zima, Simic, Caldore, Marchiori, Di Marco, Krajnc, Bottino, Alhassan, Said, Martinez, Siciliano. All.: Chiappino
FIORENTINA: Lezzerini; Venuti, Folla, Spinelli, Ashong; Fossati (Fazzi), Capezzi Costanzo (Bandinelli); Gulin (Gondo), Zohore, Bernardeschi. All.: Semplici
ARBITRO: Piscopo di Imperia
RETI: 35’ Jara Martinez, 55’ Said

Prima trasferta del campionato e prima sconfitta per la Primavera gigliata. Giunta in quel di Genova priva di capitan Empereur, squalificato, la Fiorentina ha compiuto un passo indietro rispetto alla buona prestazione di sette giorni fa contro il Parma. Poche idee e mal eseguite, i baby viola subiscono un gol per tempo senza organizzare una reazione credibile e sfiorando il gol in un’unica circostanza. Nel primo tempo, quando ancora il risultato fermo sullo 0-0, Bernardeschi imbecca con un bel lancio Zohore, che di prima intenzione calcia a rete trovando l’attenta respinta del portiere ceco Zima; il pallone giunge sui piedi di Gulin per il più facile dei tap-in, ma il numero undici viola incredibilmente calcia addosso al portiere avversario, molto fortunato nell’occasione. Dopo aver rischiato lo svantaggio, i rossoblu di Chiappino hanno iniziato a macinare gioco e occasioni, fino a sbloccare il risultato con un eurogol di Jara Martinez poco dopo la mezzora di gioco. Il paraguaiano, appena arrivato dal Palermo, ha sbloccato il risultato con una sassata dalla lunga distanza, trafiggendo Lezzerini che nulla ha potuto sull’imparabile bolide. Nonostante le sostituzioni, tutte volte ad accrescere il potenziale offensivo, la Fiorentina non riesce a riportare la partita in parità e dopo dieci minuti dall’inizio del secondo tempo vengono nuovamente puniti, stavolta da Said, che con un gol di rapina chiude la pratica consegnando tre punti ai suoi.

Il 33° Torneo Internazionale “Nereo Rocco” se lo aggiudica lo Zenit San Pietroburgo. Giocato sui campi fiorentini delle società Settignanese (impianto intitolato a Ferruccio Valcareggi), Affrico e Scandicci, sono state sedici le partecipanti al torneo:
GIRONE A: Fiorentina, Hajduk Spalato (CRO), Prato, Poggibonsi
GIRONE B: Siena, Empoli, Scandicci, Pisa
GIRONE C: Livorno, Zenit (RUS), Spezia, Arezzo
GIRONE D: Bologna, Partizan (SER), Settignanese, Viareggio

Nella fase a gironi, i ragazzi di Guidi vincono 2-1 la partita di esordio contro i croati dell’Hajduk con i gol di Papini e Minelli, inframezzati dal rigore di Karcic. Nella seconda giornata, pareggio 1-1 contro il Prato, con i viola che passano in vantaggio con Mancini, ma dopo pochi minuti Iannone riporta il risultato in parità; i gigliati, però, reclamano per un gol di Cacchiarelli non convalidato e per un calcio di rigore non assegnato. Nella terza giornata vittoria per 2-0 contro il Poggibonsi con reti di Minelli e Servi. In semifinale l’avversario è l’Empoli, da sempre rivale temibile a livello giovanile. La partita è emozionante e sono gli azzurri a sbloccare il risultato, ma dopo qualche minuto restano in dieci per l’espulsione del portiere Biggeri. Dalla punizione conseguente scaturisce il pareggio viola con Gigli, che segna di testa su cross di Peralta. Nella ripresa l’espulsione di Bicchi ristabilisce la parità numerica. Il risultato non si sblocca e così si va ai calci di rigore, dove in mezzo a tanti errori la Fiorentina riesce a imporsi 3-2 e a qualificarsi per la finale. Nell’atto conclusivo del torneo l’avversario è lo Zenit S. Pietroburgo, che in semifinale ha battuto 2-0 il Partizan. Russi in vantaggio allo scadere del primo tempo, i viola non riescono a concretizzare due occasioni con Minelli e Di Curzio e così è lo Zenit a vincere il torneo. Nella finale per il terzo posto, netta affermazione per 4-0 del Partizan sull’Empoli. Per la Fiorentina resta la consolazione dei premi individuali vinti da Nicolò Gigli (migliore giocatore del torneo) e Lorenzo Bardini (miglior portiere).

Ecco i trasferimenti più importanti del settore giovanile viola nel mercato estivo:
Acquisti: Ashong (0.3M riscatto, Triestina), Rotesi (definitivo, Spezia), Giordano (svincolato, Lazio), Folla (definitivo, Sacilese), Cappelli (prestito, Empoli), Le Rose (definitivo, Sangiovannese), Giannetti (riscatto prestito, Margine Coperta).
Cessioni: Ruggeri (prestito, Fiesolecaldine), Magheri (svincolato, Borgo a Buggiano), Rozzio (prestito, Pisa), Svendkauskas (fine prestito, Roma via Suduva FK), Agyei (prestito, Juve Stabia), Fatticcioni (comproprietà, Gavorrano), Baccarin (prestito, Borgo a Buggiano), Panatti (comproprietà, Avellino), Barbero (prestito, Pistoiese), Marciano (definitivo, Pro Vercelli), Acosty (prestito, Juve Stabia), Campanharo (fine prestito, Juventude), Cenciarelli (prestito, Perugia), Matos (prestito, EC Bahia), Grifoni (comproprietà, Gavorrano), Romiti (definitivo, Gavorrano), Bittante (prestito, Avellino), Biondi (definitivo, Foligno), Rosaia (definitivo, Treviso), Rotesi (prestito, Spezia).

Nessun commento:

Posta un commento

Cantera Social