Troppa Fiorentina per la Juventus: Capezzi e Rosa Gastaldo firmano il 3-0 finale

. . Nessun commento:
FIORENTINA (4-3-1-2): Lezzerini; Venuti, Folla, Empereur, Ashong; Rosa Gastaldo (87’ Fossati), Capezzi, Costanzo; Bernardeschi (84’ Fazzi); Zohore, Gondo (90’ Gulin). A disp.: Bacci, Bandinelli, Cola, Giordano, Everton, Spinelli. All.: Semplici
JUVENTUS (4-4-2): Branescu; Untersee, Rugani, Penna, Magnusson; Ruggiero, Schiavone (78’ Braccini), Emmanuello, Lanini (46’ Mattiello); Bonatini (72’ Ceria), Padovan. A disp.: Gagliardini, Tavanti, Gerbaudo, Kabashi, Curti, Ruossos. All.: Baroni
ARBITRO: sig. Benassi di Bologna
RETI: 19’, 72’ Capezzi, 27’ Rosa Gastaldo
NOTE: ammoniti Folla, Gondo, Costanzo, Penna, Padovan, Untersee, Rugani.

Leonardo Capezzi,
grande protagonista di giornata
A pochi giorni di distanza dalla partita dei “grandi”, Fiorentina e Juventus si incrociano nuovamente con i ragazzi della Primavera. La partita si accende al quarto d’ora, quando Folla trattiene Padovan lanciato a rete: sarebbe rosso, ma il direttore sceglie il giallo. Pochi minuti più tardi il risultato si sblocca grazie a Capezzi, che su schema da corner batte Branescu con un destro chirurgico dal vertice sinistro dell’area di rigore. Juventus colpita e affondata poco prima della mezz’ora da Rosa Gastaldo, che in scivolata anticipa Rugani e batte ancora Branescu da pochi passi. Al rientro dagli spogliatoi, Baroni cambia subito e toglie Lanini per inserire Mattiello. Le prime occasioni, però, sono sempre della Fiorentina con Bernardeschi (tiro a lato) e Zohore (parato). Squillo bianconero con Padovan, ma conclusione a lato. Al 65’ ancora una volta Fiorentina vicina al tris con Gondo, che ben servito al limite da Rosa Gastaldo impegna Branescu, attento nel bloccare la sfera. Cinque minuti più tardi, prima parata degna di nota di Lezzerini, che alza in angolo il colpo di testa di Bonatini su cross di Untersee. Sul ribaltamento di fronte, Untersee stende Zohore in contropiede: ammonito e punizione dal limite; batte Capezzi, pallone che impatta sul palo interno e poi rimbalza in campo, non per il direttore di gara che convalida la rete, tra l’incredulità generale. Nel finale di gara Magnusson prova la sventola dalla distanza, ma Lezzerini risponde presente deviando a terra. Al 90’ Capezzi cerca la tripletta, ma Branescu si oppone bene. Il triplice fischio di Benassi pone fine alla partita. Partita a senso unico, dominata in lungo e in largo dai viola.

PAGELLE
Lezzerini 6: praticamente mai impegnato, si fa trovare pronto sui tentativi di Bonatini e Magnusson.
Venuti 6: ordinaria amministrazione sulla destra, limita le avanzate offensive e controlla bene la sua zona.
Folla 6: graziato dal rosso in avvio di gara, disputa una gara attenta e senza ulteriori sbavature.
Empereur 6.5: dà ordine e tranquillità al reparto arretrato, mai in affanno e vero e proprio regista difensivo. 
Ashong 6.5: lascia le briciole agli avversari e assiste bene la manovra offensiva.
Rosa Gastaldo 7: prestazione di qualità e quantità, il gol di rapina è il giusto riconoscimento. (dall’87’ Fossati sv) 
Capezzi 7.5: uomo ovunque del centrocampo gigliato, copre e fa ripartire l’azione, serve l’assist vincente a Rosa Gastaldo e si concede il lusso della doppietta personale. Uomo partita.
Costanzo 6.5: sempre in movimento sul centro-sinistra, resiste in campo nonostante i crampi nel finale.
Bernardeschi 6.5: tanta corsa e molta qualità, gli manca il guizzo personale, ma la sua è una gara generosissima. (dall’84’ Fazzi sv)
Gondo 6: corre tanto, forse troppo per essere lucido sotto porta. (dal 90’ Gulin sv)
Zohore 6: osservato speciale della difesa bianconera, gioca molti palloni ma non riesce a concretizzarli in qualcosa di buono.

Nessun commento:

Posta un commento

Cantera Social