FUTURO VIOLA: la Primavera si ferma a Torino, doppio Di Curzio per gli Allievi, Giovanissimi da primato

. . Nessun commento:
(Violachannel)
A Torino finisce la striscia positiva della Primavera, che perde 1-0 contro i granata riaprendo di fatto il campionato, vista la vittoria della Juventus a Livorno. Tre punti importanti per gli Allievi Nazionali, che superano 2-0 lo Spezia e si rilanciano in classifica. Primato consolidato per i Giovanissimi Nazionali, che sconfiggono a domicilio l’Empoli nel classico derby, staccando in classifica proprio gli azzurri, che adesso si ritrovano a -4 dalla vetta.




PRIMAVERA (GIRONE A): TORINO-FIORENTINA 1-0
TORINO (4-3-3): Gomis; Carnino, Ignico, Cristini, Barreca; Diarra, Gatto, Suciu; Parigini (74’ Napoli), Aramu (87’ Gyasi), Barbosa (74’ Calorio). A disp.: Saracco, Astone, Firriolo, Cibrario, Dominin, Dell’Aglio, Amedeo, Fumana. All.: Rana (squalificato Longo)
FIORENTINA (4-3-3): Lezzerini; Venuti (87’ Everton), Madrigali, Empereur, Ashong; Rosa Gastaldo, Capezzi (69’ De Poli), Bangu; Gulin, Gondo, Bernardeschi. A disp.: Bacci, Cola, Folla, Fossati, Giordano, Spinelli. All.: Semplici
ARBITRO: Magnani di Frosinone
RETI: 19’ Suciu

Primo tempo molto equilibrato, dove entrambe le formazioni lasciano pochi spazi e pensano più a studiarsi che a colpirsi. A provarci per primi sono i viola in contropiede con Rosa Gastaldo, che serve in area Gondo, ma il suo tiro in girata viene bloccato in presa da Gomis. Al 19’ il Torino passa in vantaggio con Suciu, che mette il pallone in fondo al sacco con un preciso diagonale dai venticinque metri; nella circostanza un po’ incerto Lezzerini, che poteva fare di più sul tiro del centrocampista granata. La Viola non si scompone e sfiora il pareggio alla mezz’ora con un tiro di poco alto di Rosa Gastaldo. Ancora Fiorentina con Gondo, ma anche la sua conclusione termina a lato. Un paio di minuti e Bernardeschi impegna di testa Gomis su cross di Bangu. Dopo due minuti di recupero il direttore di gara manda le due squadre negli spogliatoi. La Fiorentina parte forte nel secondo tempo e già dopo tre minuti potrebbe pareggiare quando Gomis sbaglia il controllo favorendo Gondo, che però non ne approfitta. Sul ribaltamento di fronte, Aramu impegna Lezzerini costringendo alla respinta bassa in corner. All’ora di gioco la partita prende una piega negativa per i granata, costretti all’inferiorità numerica a causa dell’espulsione di Barreca per doppia ammonizione. I viola prendono il pallino del gioco e chiudono gli avversari nella propria metà campo, sfiorano il pareggio in più circostanze con Bernardeschi (due tiri deviati in angolo da Gomis), Bangu (colpo di testa fuori) e Rosa Gastaldo (conclusione alta). Ad avere l’opportunità più ghiotta è il subentrato De Poli, che però da pochi passi manda si fa alzare in angolo il tiro da Gomis. Nonostante il forcing finale la Fiorentina cade per la seconda volta in campionato contro una delle dirette inseguitrici e adesso il primato in classifica non è più così saldo e sicuro. Nel prossimo turno l’avversario sarà lo Spezia, formazione che arriverà al Poggioloni con l’intento di strappare punti importanti.

Classifica (12° giornata): Fiorentina 28, Juventus 26, Torino 22, Genoa 22*, Empoli 22, Novara 19, Spezia 19, Pro Vercelli 16, Sampdoria 13, Siena 12, Cagliari 11*, Parma 10, Livorno 9, Grosseto5. (*=una partita in meno)

ALLIEVI NAZIONALI A-B (GIRONE A): FIORENTINA-SPEZIA 2-0
FIORENTINA: Bardini, Papini, Segoni, Gigli, Mancini, Bicchi (60’ Posarelli), Cacchiarelli (71’ Alagia), Berardi, Di Curzio, Perlata (78’ Tommasiello), Minelli. A disp.: Bertolacci, Proietti, Miccinesi, Razzanelli, Cappelli, Pini. All.: Guidi
SPEZIA: Novarino, Romagnoli, Mameli (71’ Tarchini), Grieco (60’ Del Nero), Tonelli, Dadà, Quintavalla (62’ Vignali), Rampioni, Mitta, Bastoni (78’ Ferrara), Rotesi (65’ Lazzini). A disp.: Brozzo, Radicchi, Del Vigo, Bussolino. All.: Battistini
ARBITRO: Fabbri di Valdarno
RETI: 33’, 84’ Di Curzio

Bomber Di Curzio
(foto M.A.Ciucci)
Partenza lanciata della Fiorentina, che fin da subito cerca con insistenza la rete del vantaggio. Prima Gigli manca la deviazione giusta su angolo di Peralta, poi Berardi calcia fuori su assist di Di Curzio, infine ancora Gigli mette a lato sempre su punizione di Peralta. Alla mezz’ora viola in vantaggio con Di Curzio, che si porta in area di rigore facendo a sportellate con gli avversari, non trova l’appoggio di un compagno e quindi con una girata improvvisa fa secco Novarino con un diagonale. Lo Spezia non riesce a tenere il campo come nei primi minuti e chiude il primo tempo in grande sofferenza. La storia non cambia nella ripresa e la Fiorentina sfiora il raddoppio con Papini, Mancini e Di Curzio. A metà tempo gli ospiti si accendono e hanno due opportunità per pareggiare. Prima Mameli smarca Mitta al tiro, chiuso però in extremis da Papini, poi Lazzini calcia a lato su servizio di Lazzini. In pieno recupero Di Curzio, ben assistito da Mancini, scatta sul filo del fuorigioco e pone il sigillo sulla partita con una forte conclusione ad incrociare. Tre punti sofferti ma meritati per i ragazzi di Guidi, che continuano la difficile scalata alla vetta e che nel prossimo turno affronteranno la capolista Parma in trasferta.

Classifica (11° giornata): Parma 27, Empoli 23, Genoa 22, Siena 21, Fiorentina 21, Torino 20, Juventus 18, Cagliari 16, Novara 16, Grosseto 8, Sampdoria 7, Spezia 7, Pro Vercelli 6, Livorno 6.

GIOVANISSIMI NAZIONALI (GIRONE E): EMPOLI-FIORENTINA 1-2
EMPOLI: Pellegrini, Carradori, Gremigni, Damiani, Giampà, Gemignani, Giani (52’ Islamaj), D’Ausilio (45’ Bellini), Falorni, Mosti, Zappella (60’ Fall). A disp.: Fontani, Ghimenti, Al. Zini, An. Zini, Mattei, Da Pozzo. All.: Bombardieri
FIORENTINA: Grossi, Tofanari, Barsotti (70’ Raffaeta), Kouadio, Faye, Benedetti, Sagnini (56’ Bellemo), Degl’Innocenti (60’ Bellandi), Akammadu (70’ Beruatto), Trovato, Caso (39’ Buccella, 65’ De Paula). A disp.: Farina, Armoli, Saccardi. All.: Mazzantini
ARBITRO: Stanghellini di Siena
RETI: 2’ Mosti, 18’ Barsotti, 28’ Akammadu

Pronti via e subito Empoli in vantaggio. Inserimento di Damiani che pesca Mosti in pallonetto, il fantasista avanza e mette il pallone all’angolino più lontano per Grossi. I viola accusano il colpo e rischiano di prendere il secondo gol pochi minuti più tardi quando Mosti serve Zappella che conclude di sinistro, trovando però un attento Grossi pronto alla respinta. L’Empoli ha la partita in mano, ma in modo inaspettato subisce il pareggio gigliato. Punizione dal vertice destro dell’area calciata di sinistro da Barsotti, la sfera aggira la barriera e finisce in rete. Aggancio e sorpasso dieci minuti più tardi con Akammadu, che riceve da Caso e riesce a superare in qualche modo Pellegrini depositando il pallone in rete. La Fiorentina non riesce a chiudere la partita e nella ripresa soffre le offensive azzurre, che con Damiani e Falorni vanno vicinissimi al pareggio senza riuscirci. Finisce così 2-1 per i viola, che con questa vittoria staccano i rivali dell’Empoli e aspettano con fiducia il prossimo impegno interno contro il Livorno.

Classifica (11° giornata): Fiorentina 31, Empoli 27, Spezia 25, Siena 25, Livorno 24, Carrarese 22, Prato 19, Grosseto 15, Poggibonsi 12, Pisa 11, Pontedera 7, Gavorrano 3, Borgo a Buggiano 3, Esperia Viareggio 0.

Nessun commento:

Posta un commento

Cantera Social