Coppa Italia: Borja Valero manda i viola ai quarti di finale

. . Nessun commento:
La Fiorentina supera di misura in trasferta l'Udinese e si qualifica ai quarti di finale di Coppa Italia, dove incontrerà la Roma. Friulani molto attivi e imprecisi in fase offensiva, soprattutto con Di Natale e Fabbrini, ma a segnare sono i viola con Borja Valero nel primo tempo. Nella ripresa prosegue la ricerca del gol da parte dei padroni di casa, che però non arriva; da segnalare una traversa di Pasqual su calcio di punizione.

Udinese e Fiorentina si giocano al “Friuli” la qualificazione ai quarti di finale e il pass per affrontare la Roma. Montella perde Pizarro nel riscaldamento, colpito da lombalgia, e lo sostituisce con Aquilani. Confermato Neto tra i pali, rientrano tra i titolari Mati Fernandez, Seferovic, Ljajic e Cuadrado. Tra i friulani, Guidolin schiera la formazione da campionato optando per un solo cambio, cioè quello tra Padelli e Brkic in porta. Arbitro della sfida è il teramano Calvarese.

(Getty Images)
Bianconeri subito in pressione e dopo otto minuti vicini al vantaggio con un colpo di testa del brasiliano Gabriel Silva, che però esce alto. Sull’altro fronte risponde Mati Fernandez, la cui conclusione è debole e controllata senza problemi dal portiere. Al quarto d’ora Udinese pericolosa con Lazzari, che da pochi passi viene chiuso da Neto, il pallone finisce tra i piedi di Pinzi che calcia immediatamente, trovando però il petto di Roncaglia a respingere la conclusione. Nello sviluppo dell’azione Fabbrini cade rovinosamente su Fernandez ed è il centrocampista ad avere la peggio nello scontro perché riporta una dolorosa ferita al labbro superiore. Si accende Di Natale con un tiro dal limite dell’area, che esce di poco a lato dopo una deviazione. Alla mezz’ora Ljajic su punizione dai trenta metri cerca più la precisione che la potenza e favorisce il compito a Padelli, sicuro nel parata. Dopo una conclusione di Basta controllata in scioltezza da Neto, al 36’ arriva l’episodio che decide la partita. Mati Fernandez allarga sulla sinistra, dove Basta buca l’intervento in scivolata consentendo a Borja Valero di entrare in possesso del pallone, serpentina in area e tiro deviato che non lascia scampo a Padelli. È il secondo centro in maglia viola per il centrocampista spagnolo, il primo nella competizione.

Al rientro dagli spogliatoi l’Udinese si riversa completamente in attacco schiacciando la Fiorentina nella propria metà campo. Subito pericolosissimo Di Natale, che riceve a centro area da Fabbrini e calcia di prima intenzione colpendo l’esterno della rete e dando l’illusione del gol. Poco dopo ancora l’attaccante campo si rende pericoloso su assist di Pinzi, ma stavolta è una deviazione di un difensore ad alzare in angolo la traiettoria del tiro. I viola sfiorano il raddoppio su calcio di punizione con Pasqual, che dal limite dell’area però colpisce la parte alta della traversa. Friulani ancora pericolosi con un colpo di testa alto di Angella e una conclusione parata di Basta. Poco dopo la mezz’ora torna a sporcarsi i guanti Padelli, che in uscita alta anticipa Seferovic pronto a deviare in porta un cross di Pasqual. Dalla parte opposta Pereyra scodella al centro un pallone che Di Natale schiaccia di testa, ma Neto con un tuffo felino devia in angolo. Nel quarto d’ora finale Cuadrado potrebbe chiudere i conti, ma un intervento provvidenziale di Gabriel Silva lo ferma in tempo. L’ultimo tentativo del match è di Di Natale, che controlla e tira in area, trovando un attento Neto a parare. Vince la Fiorentina, cinica al massimo nel sfruttare l’unica occasione buona; tanto rammarico per l’Udinese, che lascia a testa alta la competizione.

Il tabellino: UDINESE-FIORENTINA 0-1
UDINESE (3-5-2): Padelli; Herteaux, Danilo, Angella; Basta (83’ Maicosuel), Pinzi (55’ Muriel), Allan, Lazzari (68’ Pereyra), Gabriel Silva; Fabbrini, Di Natale. All.: Guidolin
FIORENTINA (3-5-2): Neto; Roncaglia, Rodriguez, Tomovic; Cuadrado (78’ Romulo), Mati Fernandez, Aquilani (71’ Migliaccio), Borja Valero, Pasqual; Ljajic (60’ Jovetic), Seferovic. All.: Montella
ARBITRO: Calvarese di Teramo
RETI: 36’ Borja Valero
NOTE: ammoniti Aquilani, Lazzari, Pinzi, Cuadrado, Pereyra, Jovetic, Seferovic; recuperi 1’ pt e 4’ st.

Nessun commento:

Posta un commento

Cantera Social