Gol e spettacolo, vince la Roma

. . Nessun commento:
La Roma supera 4-2 la Fiorentina e la raggiunge in classifica a quota 29. Giallorossi in vantaggio con Castan (7'), pareggio viola di Roncaglia (14'), poi la doppietta di Totti (19' e 45'+1') indirizza la partita. El Hamdaoui ad inizio ripresa (46') accorcia le distanze, ma la Fiorentina non riesce a raggiungere il pareggio e subisce le molte offensive romaniste, che chiudono i conti con Osvaldo (89').

(Getty Images)
Nell’anticipo serale della 16° giornata di Serie A all’Olimpico di Roma, dove si affrontano in uno scontro di alta classifica i padroni di casa della Roma, reduce da tre vittorie consecutive, e Fiorentina, proveniente da due pareggi consecutivi. Zeman non cambia formazione nonostante il rientro dalla squalifica di De Rossi e il recupero di Lamela, e così a centrocampo Tachtsidis va in cabina di regia, mentre nel trio offensivo insieme a Totti e Destro c’è il bosniaco Pjanic. Nei viola, invece, mancano Pizarro, in Cile per lutto familiare, e Jovetic, che comunque va in panchina, quindi Montella li sostituisce rispettivamente con Olivera e Cuadrado.

I primi venti minuti di gara sono spettacolari. Dopo una conclusione parata di Pasqual, è la Roma a passare in vantaggio per prima con Tachtsidis, che schiaccia di testa da distanza ravvicinata, la traiettoria scavalca un impreparatissimo Viviano e alle sue spalle Castan ribadisce in rete. Sette minuti e i viola pareggiano sfruttando alla perfezione un calcio di punizione di Borja Valero, che pesca Rodriguez sul secondo palo, il quale ha il tempo di controllare e consentire a Roncaglia di battere Goicoechea da pochi passi. Non c’è un attimo di respiro e la Roma riparte in velocità con Pjanic che serve Totti, apertura in fascia su Destro che restituisce palla al capitano giallorosso, tiro piazzato e sorpasso effettuato. Esattamente a metà frazione Olivera rischia il cartellino rosso per un doppio intervento su Pjanic, ma viene solo ammonito insieme a Tachtsidis che cercava giustizia personale. Roma nuovamente avanti con Pjanic che innesca Destro, stoppato in extremis da Rodriguez, che si ripete respingendo anche un tiro di Bradley. Alla mezzora sventola dalla distanza di Roncaglia e Goicoechea che si rifugia in angolo con qualche difficoltà. Chiusura di tempo di stampo giallorosso con una prima conclusione di Pjanic, deviata in angolo da Viviano, e poi con un’azione elaborata che porta alla conclusione Destro, ma ancora una volta il portiere gigliato si distende per deviare. A tempo praticamente scaduto, però, Viviano la combina grossa ancora una volta sul tiro dalla distanza di Totti, che finisce sì all’incrocio ma con la grossa complicità del portiere viola che sbaglia completamente la parata.

A Montella non piace la sua squadra ed opera subito un doppio cambio inserendo El Hamdaoui e Mati Fernandez al posto di Cassani e Olivera, e dopo appena quarantasei secondi il centravanti marocchino colpisce. Borja Valero porta palla sul centrosinistra, vede il movimento in area di El Hamdaoui e lo serve con pallonetto, colpo di testa in solitaria e distanze accorciate. La Roma reagisce subito e va vicinissima al gol con Florenzi di testa, ma Viviano si ricorda di essere un portiere di qualità e respinge d’istinto. Altra grande occasione romanista con Tachtsidis in profondità sulla sinistra per Pjanic, che serve al centro Bradley ma Viviano si oppone alla grande, ci riprova Destro e stavolta è Rodriguez ad immolarsi. La Fiorentina torna in avanti con il colpo di testa di Toni su cross di Cuadrado, parato senza problemi da Goicoechea. Dopo un gol annullato per fuorigioco a Marquinhos, prima Castan ribatte un tiro a botta sicura di Cuadrado, poi il subentrato Seferovic, ben imbeccato in profondità da El Hamdaoui, impegna severamente l’estremo difensore avversario che devia in angolo; dal corner lo stesso uruguagio sbaglia i tempi dell’uscita favorendo il colpo di testa di Aquilani, respinto da Bradley sulla linea di porta. La Roma respira per il gol evitato, riparte in contropiede e colpisce con Osvaldo, che su assist di Totti chiude la gara. All’Olimpico finisce 4-2 una partita spettacolare e giocata a viso aperto da entrambe le squadre.

Il tabellino: ROMA-FIORENTINA 4-2
ROMA (4-3-3): Goicoechea; Piris, Marquinhos, Castan, Balzaretti; Bradley, Tachtsidis (65’ De Rossi), Florenzi (65’ Perrotta); Pjanic, Destro (74’ Osvaldo), Totti. A disp.: Stekelenburg, Lobont, Taddei, Dodò, Burdisso, Romagnoli, Marquinhos, Lamela, Nico Lopez. All.: Zeman
FIORENTINA (3-5-1-1): Viviano; Roncaglia, Rodriguez, Savic; Cassani (46’ El Hamdaoui), Borja Valero, Olivera (46’ Mati Fernandez), Aquilani, Pasqual; Cuadrado; Toni (83’ Seferovic). A disp.: Lupatelli, Neto, Tomovic, Migliaccio, Della Rocca, Bernardeschi, Romulo, Llama, Jovetic. All.: Montella
ARBITRO: Banti di Livorno
RETI: 7’ Castan, 14’ Roncaglia, 19’, 45’+1’ Totti, 46’ El Hamdaoui, 89’ Osvaldo
NOTE: ammoniti Olivera, Tachtsidis, Cassani, Rodriguez, Cuadrado, Roncaglia; recuperi 0’ pt e 3’ st.

Nessun commento:

Posta un commento

Cantera Social