Savic salva la Viola da un'immeritata sconfitta

. . Nessun commento:
Fiorentina e Sampdoria si spartiscono la posta nel posticipo della 15^ giornata. Padroni di casa in vantaggio al 21' con Savic, i blucerchiati prima pareggiano con Krsticic al 48', poi passano in vantaggio sfruttando l'autorete di Rodriguez al 72'. I viola non ci stanno e tre minuti più tardi agguantano il pareggio ancora con Savic. Espulso nel finale il doriano Mustafi. Un punto d'oro per la Sampdoria, mentre per la Fiorentina c'è qualche rammarico.

Subito Fiorentina in attacco con la verticalizzazione di Borja Valero per Cuadrado sulla destra, il colombiano riesce ad andare alla conclusione ma Da Costa para senza problemi. Spingono i viola e al quarto d’ora di gioca sfiorano il vantaggio. Anticipo imperioso di Rodriguez su Icardi a centrocampo, il centrale argentino fa ripartire Pasqual sulla sinistra che crossa basso al centro, dove El Hamdaoui anticipa tutti, ma la sfera esce di pochissimo. Al terzo tentativo la Fiorentina passa: calcio d’angolo dalla sinistra, Savic arriva in corsa sul primo palo e di testa insacca. Primo gol in campionato per il difensore centrale montenegrino proveniente dal Manchester City. Il vantaggio assopisce i padroni di casa e così i blucerchiati possono uscire allo scoperto. Prima Krsticic spreca incredibilmente da pochi passi, poi Tissone colpisce l’incrocio dei pali dal limite dell’area su assist di Icardi. Pochi istanti prima dell’intervallo Mustafi tocca Mati Fernandez in area, ma per Valeri non è un contatto da calcio di rigore.

©Foto di Federico De Luca
Al rientro dagli spogliatoi la Sampdoria ingrana la marcia giusta e pareggia. Lancio di Poli ad aprire sulla destra per Icardi, che fa sponda di testa per Krsticic, il quale manda a vuoto con una finta di corpo Rodriguez e fa secco Viviano con un sinistro secco e piazzato. La Doria prova a fare il sorpasso con Icardi, che sfrutta un errore su rimessa laterale ma si fa chiudere in angolo da Viviano. Montella prova a dare una scossa alla squadra ed inserisce Seferovic per Romulo, arretrando Mati Fernandez in mezzo al campo. E proprio il giovane centravanti si fa subito vedere con un colpo di testa sull’esterno della rete che fa gridare al gol il Franchi. All’ora di gioco Cuadrado manda fuori di testa, poi Tomovic devia involontariamente una conclusione a rete di Mati Fernandez.

La Fiorentina gioca, reclama un calcio di rigore per tocco di braccio di Poli, ma è la Sampdoria a segnare. Cambio di gioco di Tissone per Poli sulla sinistra, tacco a liberare Obiang al cross, Rodriguez in scivolata anticipa Icardi ma mette il pallone nella propria porta. I viola reagiscono veementemente e agguantano immediatamente il pareggio ancora con Savic, che firma la doppietta personale deviando di testa un calcio di punizione di Pasqual dalla sinistra. Nel finale di gara Mustafi si fa espellere per un fallaccio inutile su Pasqual, poi Aquilani va vicinissimo al gol vittoria proprio all’ultimo secondo, ma Da Costa in tuffo nega la gioia finale. Finisce 2-2, un punto prezioso per la Samp e due punti persi per la Fiorentina.

Il tabellino: FIORENTINA-SAMPDORIA 2-2
FIORENTINA (3-5-2): Viviano; Tomovic, Rodriguez, Savic; Cuadrado, Romulo (58’ Seferovic), Pizarro, Borja Valero (86’ Migliaccio), Pasqual; Mati Fernandez (70’ Aquilani), El Hamdaoui. A disp.: Neto, Lupatelli, Hegazy, Roncaglia, Cassani, Olivera, Della Rocca, Llama, Zohore. All.: Montella
SAMPDORIA (4-5-1): Da Costa; Mustafi, Gastaldello, Rossini, Berardi; Krsticic (86’ Estigarribia), Tissone, Maresca (71’ Munari), Obiang, Poli (82’ Soriano); Icardi. A disp.: Falcone, Berni, De Silvestri, Castellini, Renan, Poulsen, Juan Antonio, Austoni. All.: Ferrara
ARBITRO: Valeri di Roma
RETI: 21’, 75’ Savic, 48’ Krsticic, 72’ Rodriguez autogol
NOTE: ammoniti Pizarro, Krsticic, Tissone, Berardi; espulso Mustafi al 90’ per gioco pericoloso; recuperi 1’ pt e 4’ st.

Nessun commento:

Posta un commento

Cantera Social