Coppa d'Africa 2013, Giorno 10 - Gruppo B: Niger-Ghana 0-3, Congo DR-Mali 1-1

. . Nessun commento:
Sono Ghana e Mali a qualificarsi ai quarti di finale. L'undici allenato da Appiah travolge per 3-0 il modesto Niger con reti di Gyan, Atsu e Boye; a niente sono valsi gli sforzi del nigerino Maazou per centrare un passaggio del turno che avrebbe avuto del clamoroso. Nell'altra partita, maliani e congolesi pareggiano 1-1 al termine di una partita emozionante nel quarto d'ora iniziale, in cui vanno a segno Mbokani su rigore e Samassa; da lì in poi poche azioni da gol, soprattutto da parte del Mali, che nel finale colpisce anche un palo con Diabaté. Nei quarti, il Ghana incontrerà Capo Verde, mentre il Mali se la dovrà vedere con il Sudafrica.


NIGER-GHANA 0-3 (6' Gyan, 23' Atsu, 49' Boye)

Ghana e Niger devono vincere per accedere ai quarti di finale, anche se per gli uomini di Appiah il compito è decisamente più facile visti i quattro punti in classifica, contro il punticino della compagine allenata da Rohr.  Nigerini in campo con il più comune dei moduli, cioè uno scolastico 4-4-2, in cui tutto dipende dalla vena creativa di Maazou in attacco. Dall'altra, i ghanesi proseguono nell'utilizzo del 4-2-3-1 con grande spinta sulle fasce e Gyan Asamoah perno offensivo.

(BBC)
Partenza lanciata del Ghana, che al primo tentativo colpisce. Adomah da destra serve al centro Gyan, gran tiro ad incrociare sul secondo palo e Stelle Nere avanti. Il Niger troverebbe il pareggio pochi minuti più tardi, ma l'arbitro annulla il tiro vincente di Koudize da azione di angolo per un precedente e molto dubbio fallo di Maazou sul portiere ghanese in uscita alta. Una decisione non chiara, che nega ai nigerini un gol che avrebbe cambiato le sorti della partita. Infatti, la squadra di Appiah a metà frazione raddoppia. Gyan scende sulla sinistra e serve in area Atsu, bravo a liberarsi di un avversario con un controllo a seguire e a trafiggere il portiere di precisione. Maazou è l'uomo più ispirato dei Mena Boys e dai suoi piedi parte l'assist non concretizzato da Sidibé, ultima occasione prima dell'intervallo. Al rientro dagli spogliatoi Boye cala il tris e il portiere avversario Daouda gli facilita il compito. Sugli sviluppi di un calcio di punizione, Gyan stacca imperiosamente di testa in area impegnando Daouda, il quale commette una mezza papera consegnando il pallone al difensore centrale ghanese, che da pochi passi insacca. Il Niger subisce il colpo e non riesce a creare l'occasione giusta per riaprire la partita, consentendo al Ghana di amministrare in scioltezza fino al triplice fischio. Le Stelle Nere approdano ai quarti di finale da prima classificata e si prepara ad affrontare Capo Verde; per il Niger, invece, il sogno continentale finisce qui.

NIGER (4-4-2): Daouda; Kourouma, Dankwa, Chicoto, Bachard (60' Amadou); Talatou, Soumaila, Koudize (61' Boubacar), Lancina; Maazou, Sidibé (79' Alhassane). A disp.: Saminou, Alzouma, James, Ismael, Laouali, N'Gonou, Sakou, Kamilou. All.: Gernot Rohr

GHANA (4-2-3-1): Dauda; Pantsil, Vorsah, Boye, Afful; Badu, Asamoah; Atsu, Adomah (63' Asante), Rabiu (72' D. Boateng); Gyan (78' Clottey). A disp.: Kwarasey, Agyei, R. Boateng, Mensah, Akaminko, Awal, Annan, Boakye. All.: James Kwesi Appiah

ARBITRO: Badara Diatta (SEN)

RETI: 6' Gyan, 23' Atsu, 49' Boye

NOTE: ammoniti Dankwa, Chicoto, Koudize, Soumaila, Badu; recuperi 1' pt e 4' st.

_______________________________________________________________________________________________

CONGO DR-MALI 1-1 (3' Mbokani rig., 14' M. Samassa)

Chi vince passa, ma il Mali può anche accontentarsi del pareggio. Congolesi in campo col 4-2-3-1, modulo inedito a causa dell'assenza di Mputu, inizialmente in panchina; ad assistere Mbokani in attacco ci sono, quindi, Lualua al centro e sugli esterni Kaluyituka e Ilunga. Il Mali, invece, cambia qualche pedina rispetto alle precedenti uscite, proponendo Maiga in attacco e Sow a centrocampo.

(AP)
Nel primo quarto d'ora inizia e finisce la partita. Dopo soli venti secondi Issama crossa al centro, Lualua raccoglie e spara a rete, ma il palo gli dice no. L'azione prosegue e si ritorna in area maliana con Ilunga, steso  maldestramente da Tamboura: è calcio di rigore. Sul dischetto va bomber Mbokani che non sbaglia. Il Mali risponde prima con una conclusione parata di Sissoko, poi con la rete del pareggio di Samassa. Tamboura da sinistra calibra il traversone giusto per l'attaccante del Chievo, che controlla e trafigge Kidiaba, adesso non più saltellante ma intento a raccogliere il pallone in fondo al sacco. Placato il caos iniziale, la partita scorre su ritmi lenti fino alla naturale conclusione, anche se non mancano i sussulti. A metà ripresa Samassa impegna Kidiaba, che devia con troppa sicurezza in angolo rischiando l'autogol. Ancora maliani pericolosi con Kalilou Traoré, il cui colpo di testa esce a lato. Il Congo non riesce a rendersi pericoloso e a segnare il gol qualificazione, anzi, rischia di subire il colpo del ko, ma il tiro di Diabaté sbatte sul palo ed esce. L'ultima azione della partita è creata dall'estro di Maiga e rifinita da Keita, bravo a dialogare nello stretto con il compagno, a dribblare in area e a concludere a rete, ma una respinta avversaria gli nega il gol. Al triplice fischio Carteron e il suo Mali possono esultare e festeggiare una qualificazione meritata, mentre per il Congo di Le Roy i rimpianti sono molti.

CONGO DR (4-2-3-1): Kidiaba; Issama, Mongongu, Zakuani, Kasusula; Mulumbu, Makiadi; Kaluyituka (79' Kanda), Lualua (46' Mputu), Ilunga (86' Kabangu); Mbokani. A disp.: Mandanda, Mbemba, Mabiala, Mulemo, Matumona, Luvumbu, Kisombe, Landu, Manzia. All.: Claude Le Roy

MALI (4-3-3): Samassa; Diawara, A. Coulibaly, Wagué, Tamboura; Sissoko (73' K. Traoré), Keita, Sow; Maiga, M. Samassa (78' Diabaté), Sa. Diakité (87' S. Diarra). A disp.: So. Diakité, Yirango, N'Diaye, S. Coulibaly, I. Coulibaly, M. Traoré, Fantamedy Diarra, O. Coulibaly. All.: Patrice Carteron

ARBITRO: Djamel Haimoudi (ALG)

RETI: 3' Mbokani (rig.), 14' M. Samassa

NOTE: ammoniti Mulumbu, Makiadi, Samassa, Tamboura, Keita, Sow; recuperi 2' pt e 4' st.

Nessun commento:

Posta un commento

Cantera Social