Di Natale e l'arbitro Romeo affossano la Fiorentina

. . Nessun commento:
Seconda sconfitta consecutiva per la Fiorentina di Montella, che esce senza punti dal Friuli al termine di una partita ben giocata. Dopo il vantaggio su autorete di Brkic al 20' del primo tempo, i viola sfiorano il raddoppio con Jovetic e Aquilani, ma in chiusura di frazione è l'Udinese a trovare il gol con Di Natale su un calcio di rigore che definire generoso è un eufemismo. Nella ripresa ancora Di Natale (66') firma il gol del sorpasso, ma al momento del passaggio è in posizione di fuorigioco. Un minuto più tardi Neto commette una papera clamorosa sul tiro dalla distanza di Muriel e spiana la strada al successo dei friulani.

La Fiorentina si presenta ad Udine con tanti assenti e alcune novità di formazione: Migliaccio sostituisce l’infortunato Pizarro a centrocampo, Ljajic viene a preferito a Toni in attacco e Tomovic prende il posto di Roncaglia nel trio difensivo. Nell’Udinese, invece, Guidolin non cambia formazione, mentre il neoacquisto Merkel si accomoda in panchina.

(ANSA)
La prima occasione della partita giunge al quarto d’ora di gioco, quando Borja Valero crossa al centro per l’accorrente Jovetic, che taglia sul primo palo e calcia al volo, mala sfera esce a lato. Continua il forcing iniziale dei viola, ancora vicini al gol del vantaggio con Aquilani, bravo nel ritagliarsi lo spazio giusto sugli sviluppi di un calcio d’angolo e a tirare in porta, ma Heurtaux si frappone fra palla e porta respingendo la conclusione. Al terzo tentativo la Fiorentina sblocca il risultato. Calcio di punizione dalla trequarti affidato a Borja Valero, traversone al centro dove Gonzalo Rodriguez sale in quota e impatta di testa la sfera, che prima sbatte sulla traversa, poi colpisce la testa di Brkic e termina in rete. La reazione dell’Udinese si concretizza nella punizione telefonata di Di Natale, che tuttavia non impegna Neto. Al 38’ grande discesa di Tomovic sulla sinistra, che riesce ad arrivare sul fondo e crossare all’indietro, velo di Jovetic a liberare Aquilani al limite dell’area, preciso piattone rasoterra ma ancora una volta trova un avversario pronto alla respinta. L’azione prosegue e, in seguito ad un’uscita bassa su Cuadrado, Brkic si infortuna ed è costretto a lasciare il campo a Padelli; per lui si tratta di frattura dell’indice della mano destra. Dopo una conclusione a lato di Cuadrado, in chiusura di primo tempo arriva il primo abbaglio dell’arbitro Romeo. Inesistente contatto in area tra Migliaccio e Domizzi, che oltre a tuffarsi platealmente parte in fuorigioco sull’assist del compagno: per Romeo e il giudice di linea Mariani è calcio di rigore. Sul dischetto va lo specialista Totò Di Natale che non sbaglia, mandando al riposo i suoi sul risultato di parità.

Al rientro dagli spogliatoi, Aquilani cerca il tiro piazzato da fuori area, ben controllato da Padelli. La prima vera occasione dell’Udinese giunge al 56’ di gioco, quando sugli sviluppi di un calcio d’angolo Lazzari sfiora il gol di testa dall’area piccola. Poco dopo Ljajic ha una doppia opportunità per riportare in vantaggio i viola, ma prima viene chiuso da Padelli in uscita, poi è lo stesso serbo a calciare alto. Al 66’ l’Udinese ribalta il risultato: lancio lungo per Di Natale, che scatta in posizione irregolare e a tu per tu con Neto non sbaglia. Nemmeno il tempo di battere a centrocampo che i friulani chiudono la partita con un tiro dalla distanza del colombiano Muriel, su cui Neto compie una papera clamorosa. Con il morale a terra e sotto di due reti Montella prova il tutto per tutto con l’inserimento di Toni e Seferovic, ma paradossalmente sono ancora i bianconeri a sfiorare il gol con Basta, bravo ad insinuarsi negli spazi lasciati dalla difesa viola e andare al tiro, ma il suo diagonale esce a lato di pochissimo. Seconda sconfitta consecutiva per la Fiorentina, che esce immeritatamente sconfitta dal Friuli e con tante recriminazioni; l’Udinese, invece, conquista altri tre punti pesanti e si rilancia in zona Europa.

Il tabellino: UDINESE-FIORENTINA 3-1
UDINESE (3-5-2): Brkic (40’ Padelli); Heurtaux, Danilo, Domizzi; Basta, Pereyra (46’ Allan), Pinzi, Lazzari, Pasquale; Muriel (77’ Gabriel Silva), Di Natale. A disp.: Pawlowski, Angella, Faraoni, Coda, Fabbrini, Merkel, Maicosuel. All.: Guidolin
FIORENTINA (3-5-2): Neto; Tomovic (71’ Toni), Rodriguez, Savic; Cuadrado (77’ Romulo), Aquilani, Migliaccio, Borja Valero, Pasqual; Ljajic (77’ Seferovic), Jovetic. A disp.: Viviano, Lupatelli, Roncaglia, Llama. All.: Montella
ARBITRO: Andrea Romeo di Verona
RETI: 20’ Brkic autogol, 45’+2’ Di Natale (rig.), 66’ Di Natale, 67’ Neto
NOTE: ammoniti Pinzi, Di Natale, Aquilani, Lazzari, Rodriguez, Borja Valero; recuperi 3’ pt e 3’ st.

Nessun commento:

Posta un commento

Cantera Social