Verso la 29ª Coppa d'Africa: la presentazione del girone A

. . Nessun commento:
Comincia oggi il viaggio nel continente africano, alla scoperta delle 16 squadre che disputeranno la 29ª edizione di questa Coppa d'Africa. A partire dal girone A, composto dai padroni di casa del Sudafrica, dalla matricola Capo Verde e da Marocco e Angolo, due squadre solide e con ambizioni di vittoria.


SUDAFRICA: IN CASA VIETATO DELUDERE
La prima e unica vittoria in Coppa dei Bafana Bafana è arrivata nel 1996, proprio nell’edizione svoltasi in Sudafrica. A distanza di diciassette anni, Gordon Igesund e i suoi ragazzi cercheranno di ripetere quell’impresa facendo leva proprio sul fattore campo, da sempre determinante nelle competizioni internazionali. Se nel Mondiale 2010 l’apporto del popolo sudafricano riuscì a metà nel suo intento, con il Sudafrica eliminato per differenza reti a favore dell’Uruguay, in questa Coppa d’Africa il pubblico di casa sarà una variabile determinante, pronto ad incitare le gesta di Tshabalala e compagni con le tipiche vuvuzelas. Il c.t. Igesund, in carica dal giugno scorso, ha puntato molto sui talenti del campionato locale, la Premier Soccer League, tanto che sono solamente sette gli “stranieri” presenti in rosa. Oltre al già citato Tshabalala (nella foto), tra le stelle della squadra ci sono il portiere Khune, il centravanti Parker e il terzino sinistro Masilela, tutti compagni di squadra al Kaizer Chiefs. Attenzione anche al 31enne difensore centrale Sangweni, calciatore non più di primo pelo ma di sicuro rendimento, nonché uno dei migliori del campionato sudafricano. Mancano all’appello, invece, due nomi di prima grandezza come Steven Pienaar e Benny McCarthy. Il centrocampista dell’Everton ha lasciato la Nazionale in autunno, mentre il top scorer dei Bafana Bafana, attualmente in forze all’Orlando Pirates, ha dovuto rinunciare a causa di infortunio. Pochi i giovani in rosa e tutti già in squadre europee; sulla sinistra Serero dell’Ajax è la prima alternativa all’inamovibile Tshabalala, mentre in attacco c'è Rantie, recentemente trasferitosi in Svezia al Malmö promette faville.

ROSA
PORTIERI: 1 Wayne SANDILANDS (1983/Mamelodi Sundowns), 16 Itumeleng KHUNE (1987/Kaizer Chiefs), 22 Senzo MEYIWA (1987/Orlando Pirates);
DIFENSORI: 2 Siboniso GAXA (1984/Kaizer Chiefs), 3 Tsepo MASILELA (1985/Kaizer Chiefs), 4 Thabo NTHETHE (1984/Bloemfontein Celtic), 5 Anele NGCONGCA (1987/Genk-BEL), 11 Thabo MATLABA (1987/Orlando Pirates), 14 Bongani KHUMALO (1987/PAOK-GRE), 21 Siyabonga SANGWENI (1981/Orlando Pirates);
CENTROCAMPISTI: 6 Lerato CHABANGU (1985/Moroka Swallows), 8 Siphiwe TSHABALALA (1984/Kaizer Chiefs), 10 Thulani SERERO (1990/Ajax-NED), 12 Reneilwe LETSHOLONYANE (1982/Kaizer Chiefs), 13 Kagisho DIKGACOI (1984/Crystal Palace-ENG), 15 Dean FURMAN (1988/Oldham Athletic-ENG), 18 Thuso PHALA (1986/Platinum Stars), 19 May MAHLANGU (1989/Helsingborgs-SWE), 20 Oupa MANYISA (1988/Orlando Pirates);
ATTACCANTI: 7 Lehlohonolo MAJORO (1986/Kaizer Chiefs), 9 Katlego MPHELA (1984/Mamelodi Sundowns), 17 Bernard PARKER (1986/Kaizer Chiefs), 23 Tokelo RANTIE (1990/Malmö-SWE).


CAPO VERDE: IL BELLO DELLA DEBUTTANTE
Squali blu alla riscossa. Riusciti nell’intento di qualificarsi per la prima volta nella storia alla competizione continentale, la nazionale isolana cercherà di mettere i bastoni tra le ruote alle più quotate avversarie del girone, proprio come ha fatto con il Camerun nei turni preliminari. Dopo essersi agevolmente sbarazzata del Madagascar nel primo turno, infatti, la matricola Capo Verde si è presentata dinanzi ai Leoni Indomabili senza paura ed è riuscita nell’incredibile impresa. Nella partita di andata tra le mura amiche, Ricardo e Djaniny firmano un incredibile 2-0: risultato ideale per presentarsi con qualche certezza in più nell’inferno di Yaoundé. In Camerun dopo soli dodici minuti Nhuck porta in vantaggio i suoi, rendendo impossibile il compito ad Eto’o e compagni, che riescono a portare a casa un 2-1 inutile ai fini della qualificazione. L’impronta tattica data dal c.t. Lúcio Antunes è di forte stampo portoghese, sia per il passato di ex colonia della nazione iberica, sia per il campionato in cui militano molti giocatori. Al centro della difesa troneggia capitan Nando, classe 1978, attualmente in Francia allo Châteauroux e con trascorsi in Portogallo, Svizzera, Repubblica Ceca, Qatar e Tunisia. Poche individualità di rilievo a centrocampo, dove Platini e David Silva si fanno notare più per i soprannomi impegnativi che per le qualità mostrate in campo, mentre nel reparto avanzato ci sono due ragazzi da seguire con attenzione. Il primo è Ryan Mendes (nella foto), ala destra classe ’90 che dopo buone stagioni a Le Havre fatica ad imporsi al Lille; l’altro è Djaniny, centravanti di un anno più grande che si sta progressivamente imponendo nel campionato portoghese tra le fila dell’Olhanense, club a cui è stato prestato dal Benfica. Curiosità: sono originari delle isole di Capo verde molti calciatori attuali e del passato, tra cui Nani, Vieira, Henrik Larsson e Silvestre Varela.

ROSA
PORTIERI: 1 VOZINHA (1986/Progresso-ANG), 12 FOCK (1982/Batuque), 16 RILLY (1987/Mindelense);
DIFENSORI: 3 Fernando VARELA (1987/Vaslui-ROM), 4 GUY RAMOS (1985/RKC Waalwijk-NED), 6 NANDO (1978/Châteauroux-FRA), 13 JOSIMAR (1989/Dordrecht-NED), 14 GEGÉ (1988/Marítimo B-POR), 18 NIVALDO Santos (1988/Académica-POR), 19 PECKS (1993/Gil Vicente-POR), 23 CARLITOS (1985/AEL Limassol-CYP);
CENTROCAMPISTI: 2 STÉNIO Santos (1988/Feirense-POR), 5 BABANCO (1985/Olhanense-POR), 7 PLATINI (1986/Santa Clara-POR), 8 TONY (1986/Sparta Rotterdam-NED), 15 MARCO SOARES (1984/AC Omonia-CYP), 17 RONY (1978/Fola Esch-LUX), 22 DAVID SILVA (1986/Olhanense-POR);
ATTACCANTI: 9 RAMBÉ (1989/Belenenses-POR), 10 NHUCK (1988/Marítimo-POR), 11 Júlio TAVARES (1988/Dijon-FRA), 20 RYAN MENDES (1990/Lille-FRA), 21 DJANINY Semedo (1991/Olhanense-POR).


ANGOLA: C’È VOGLIA DI SORPRENDERE
Sei partecipazioni, nessuna vittoria. Dalle parti di Luanda c’è voglia di invertire il trend negativo e per fare ciò è stata affidata la squadra all’uruguaiano Gustavo Ferrín, alla seconda Coppa d’Africa consecutiva. Dopo essersi qualificata per il rotto della cuffia contro lo Zimbabwe (sconfitta 3-1 in trasferta, vittoria 2-0 in casa), le Antilopi Nere si presentano alla competizione con una rosa composta da molti giocatori del campionato nazionale, a cui si aggiungono alcuni elementi di qualità militanti all’estero. A partire da Manucho (nella foto), ventinovenne attaccante che in Nazionale vanta un invidiabile score di 22 reti in 44 presenze e che in passato è transitato senza gloria dal Manchester United, e Djalma, vero jolly di centrocampo e pedina inamovibile nello scacchiere tattico di Ferrín. Dato interessante sono i tre giocatori dell’AEL Limassol, formazione di Cipro in cui giocano il difensore Airosa e i centrocampisti Dèdè e Gilberto; un altro “cipriota” è Zuela, che però fa parte dell’APOEL, grande sorpresa della scorsa Champions League. Anche l’Angola ha un passato da colonia portoghese e con gli “ex cugini” di Capo Verde disputerà un derby interessante, dove si sfideranno filosofie calcistiche simili e diverse al tempo stesso e il cui risultato influirà sul destino delle Antilopi Nere nel torneo.

ROSA
PORTIERI: 1 João LAMÀ (1981/Petro Atletico), 12 LANDÙ Mavanga (1990/C.R. Libolo), 22 NEBLÙ (1993/1° de Agosto);
DIFENSORI: 2 Marco AIROSA (1984/AEL Limassol, CYP), 3 António LUNGUINHA (1986/Kabuscorp), 4 DANY MASSUNGUNA (1986/1° de Agosto), 5 FABRÌCIO Mafuta (1988/InterClube), 10 Francisco ZUELA (1983/APOEL-CYP), 13 BASTOS (1991/Petro Atletico), 14 AMARO (1986/1° de Agosto), 15 MIGUEL Quiami (1991/Petro Atletico), 20 MINGO BILE (1987/1° de Agosto);
CENTROCAMPISTI: 6 DÈDÈ (1981/AEL Limassol-CYP), 7 DJALMA Campos (1987/Kasımpaşa-TUR), 8 MANUCHO DINIZ (1986/1° de Agosto), 11 GILBERTO Amaral (1982/AEL Limassol-CYP), 16 PIROLITO (1993/InterClube), 18 GERALDO (1991/Paraná Clube-BRA), 21 MANUEL Gaspar (1989/ASA);
ATTACCANTI: 9 MANUCHO Gonçalves (1983/Real Valladolid-ESP), 17 MATEUS Da Costa (1984/Nacional-POR), 19 YANO (1992/Progresso), 23 GUILHERME Afonso (1985/FC Vaduz-LIE).


MAROCCO: GIOVENTÙ E QUALITÀ
I Leoni dell’Atlante vogliono tornare a ruggire. Lontana, anzi, lontanissima l’unico acuto continentale, datato 1976: troppo tempo per una nazionale che ha giocato quattordici delle ventotto edizioni fin qui disputate. Rachid Toussi avrà il difficile compito di portare al successo una squadra di qualità, ma inesperta a livello internazionale. Fase di qualificazione senza problemi, in cui ha demolito per un totale di 6-0 il malcapitato Mozambico, per la formazione nordafricana adesso arriva la fase più complicata, a causa soprattutto delle pesanti assenze di Kharja, Chamakh e Taarabt. Il centrocampista ex Genoa e Fiorentina è stato escluso per dissidi con l’allenatore, l’attaccante paga lo scarso utilizzo, mentre per il gioiellino del Queens Park Rangers il pomo della discordia è il suo carattere bizzoso. Senza di loro, tutto sarà nelle mani e nei piedi di quattro uomini: il difensore centrale Benatia, gli estrosi Barrada e Belhanda, e infine il bomber appannato El Hamdaoui. Il centrale dell’Udinese (nella foto) è il perno difensivo della formazione e l’uomo di maggiore talento del reparto, in cui ben figurano anche El Kaoutari e Kantari. A centrocampo, invece, ci sono gli uomini di maggiore talento, come i già citati Barrada e Belhanda: il primo è stato accostato a Zidane ed interesserebbe niente meno che al Real Madrid, mentre il secondo è il talento indiscusso del Montpellier campione di Francia. Nel reparto offensivo toccherà al centravanti della Fiorentina finalizzare le occasioni create, insieme ai più giovani El Arabi e Assaidi.

ROSA
PORTIERI: 1 Nadir LAMYAGHRI (1976/Wydad Casablanca), 12 Anas ZNITI (1988/MAS Fèz), Khalid ASKRI (1981/Raja Casablanca);
DIFENSORI: 2 Abderrahim ACHCHAKIR (1986/FAR Rabat), 3 Zakarya BERGDICH (1989/Lens-FRA), 4 Ahmed KANTARI (1985/Brest-FRA), 5 Mehdi BENATIA (1987/Udinese-ITA), 15 Abdelhamid EL KAOUTARI (1990/Montpellier-FRA), 16 Abdelatif NOUISSIR (1990/MAS Fèz), 17 Issam EL ADOUA (1986/Vitória Guimarães-POR);
CENTROCAMPISTI: 6 Adil HERMACH (1986/Al Hilal-KSA), 7 Abdelaziz BARRADA (1989/Getafe-ESP), 8 Karim EL AHMADI (1985/Aston Villa-ENG), Younes BELHANDA (1990/Montpellier-FRA), 13 Youssef KADDIOUI (1984/FAR Rabat), 18 Chahir BELGHAZOUANI (1986/Ajaccio-FRA), 19 Kamal CHAFNI (1982/Brest-FRA), Mehdi NAMLI (1987/MAT Tetouan);
ATTACCANTI: 9 Youssef EL ARABI (1987/Granada-ESP), 11 Oussama ASSAIDI (1988/Liverpool-ENG), 14 Mounir EL HAMDAOUI (1984/Fiorentina-ITA), Abderrazzaq HAMED-ALLAH (1990/OCS Safi), Noureddine AMRABAT (1987/Galatasaray-TUR).

Nessun commento:

Posta un commento

Cantera Social