Verso la 29ª Coppa d'Africa: la presentazione del girone C

. . Nessun commento:
Terzo appuntamento di presentazione della 29ª Coppa d'Africa. È il momento di conoscere le squadre che compongono il girone C, quello di cui fanno parte i campioni in carica dello Zambia, la Nigeria del nuovo corso, il Burkina Faso in cerca di consacrazione e l'Etiopia, al ritorno nel torneo dopo trenta anni.


ZAMBIA: VOGLIA DI BIS
È la squadra campione in carica e, in quanto tale, lo Zambia ha i favori del pronostico. Qualificata con il brivido nel turno preliminare, in cui ha superato un coriaceo Uganda ai calci di rigore dopo aver vinto e perso per 1-0, la squadra allenata dal francese Hervé Renard si presenta in Sudafrica con una rinnovata consapevolezza nei propri mezzi e la speranza di compiere un bis storico. Tanti elementi di qualità e di esperienza, ma anche alcuni giovani in rampa di lancio e pronti ad esprimersi sul massimo palcoscenico continentale. L’elemento di spicco è senza dubbio il ventinovenne attaccante Christopher Katongo (nella foto) che, oltre ad essere il capitano dei Chipolopolo, è il vero leader indiscusso del gruppo e allenatore in campo; con lui in campo la squadra viaggia con i giri giusti ed è uno degli elementi di sicuro affidamento per Renard. Al suo fianco c’è il giovane Mayuka, in cerca di spazi al Southampton dopo un biennio pazzesco in Svizzera allo Young Boys, dove viaggiava alla media di 0.60 gol a partita. Quasi coetaneo di Mayuka è il difensore centrale Sunzu, autore del rigore decisivo nella finale 2012 e in passato accostato all’Arsenal. Nello stesso reparto troviamo il classe ’93 Emmanuel Mbola, attualmente in prestito dal Mazembe al Porto, che nonostante la giovane età conta già quasi trenta presenze in nazionale. Rispetto alla passata edizione mancherà Clifford Mulenga, il cui talento indiscusso è penalizzato da un carattere particolare, ragione per cui è stato escluso dall’allenatore. In porta sicura la presenza di Mweene, che come altri compagni gioca proprio nel campionato sudafricano; uno di questi è Mbesuma, che dopo essere transitato senza fortuna in Europa è ritornato a segnare nel Continente Nero.

ROSA
PORTIERI: 1 Joshua TITIMA (1992/Power Dynamos), 16 Kennedy MWEENE (1984/Free State Stars-RSA), 22 Danny MUNYAO (1987/Red Arrows);
DIFENSORI: 2 Francis KASONDE (1986/Mazembe-COD), 4 Joseph MUSONDA (1977/Golden Arrows-RSA), 5 HICHANI Himonde (1985/Mazembe-COD), 6 Davies NKAUSU (1986/SuperSport-RSA), 13 Stoppila SUNZU (1989/Mazembe-COD), 18 Emmanuel MBOLA (1993/Porto-POR);
CENTROCAMPISTI: 3 Chisamba LUNGU (1991/Ural-RUS), 8 Isaac CHANSA (1984/Henan Jianye-CHN), 10 Felix KATONGO (1984/Petro Atletico-ANG), 14 Noah Sikombe CHIVUTA (1983/Free State Stars-RSA), 15 William NJOVU (1987/Hapoel Be’er Sheba-ISR), 17 Rainford KALABA (1986/Mazembe-COD), 19 Nathan SINKALA (1991/Mazembe-COD), 23 Mulenga MUKUKA (1993/Power Dynamos);
ATTACCANTI: 7 Jacob MULENGA (1984/Utrecht-NED), 9 Collins MBESUMA (1984/Orlando Pirates-RSA), 11 Christopher KATONGO (1982/Henan Jianye-CHN), 12 James CHAMANGA (1980/Dalian Shide-CHN), 20 Emmanuel MAYUKA (1990/Southampton-ENG), 21 Jonas SAKUWAHA (1983/El Mereikh-SUD).


NIGERIA: COMINCIA IL NUOVO CORSO
Lontani i successi conseguiti nel 1980 e nel 1994, per la Nigeria questa Coppa d’Africa sarà l’occasione giusta per far crescere in termini di esperienza un gruppo giovane e di qualità. Le Super Aquile arrivano al torneo per la diciassettesima volta dopo aver superato due turni eliminatori, in cui prima hanno eliminato il Ruanda (0-0 e 2-0) e poi la Liberia (2-2 e 6-1). Il c.t. Stephen Keshi, uomo di grande esperienza che è riuscito a portare il Togo ai Mondiali 2006, ha deciso di puntare su un gruppo dall’età media abbastanza giovane, poco più di 24 anni, e su molti calciatori del campionato locale. Fanno notizia le esclusioni eccellenti di Odemwingie e Taiwo: se il terzino sinistro della Dinamo Kiev paga un periodo di scarsa forma, la mancata convocazione dell’attaccante del West Bromwich ha fatto notizia, soprattutto per il buon rendimento tenuto in Premier. A prendere le redini del gruppo saranno i senatori Yobo e Enyeama, la cui presenza infonde fiducia ad un reparto difensivo mediamente molto giovane, in cui risaltano le presenze di Ambrose e Oboabona. Discorso analogo per il centrocampo, in cui tutto ruoterà intorno a Obi Mikel (nella foto), pronto a farsi carico di un reparto composto da elementi con poca esperienza internazionale, ma di sicura qualità come Nosa Igiebor. La vera forza della squadra, però, sta nell’attacco. Emenike, Moses, Ideye, Musa e Uche, senza trascurare i più sconosciuti Uzoeny e Mba, sono attaccanti di grande spessore e dalle loro prestazioni passerà gran parte del cammino della Nigeria nel torneo.

ROSA
PORTIERI: 1 Vincent ENYEAMA (1982/Maccabi Tel Aviv-ISR), 16 Austine EJIDE (1984/Hapoel Be’er Sheva-ISR), 23 Chigozie AGBIM (1984/Enugu Rangers);
DIFENSORI: 2 Joseph YOBO (1980/Fenerbahce-TUR), 3 Elderson ECHIEJILE (1988/Braga-POR), Efe AMBROSE (1988/Celtic-SCO), 6 Azubuike EGWUEKWE (1988/Warri Wolves), 14 Godfrey OBOABONA (1990/Sunshine Stars), 21 Juwon OSHANIWA (1990/Ashdod-ISR), 22 Kenneth OMERUO (1993/ADO Den Haag-NED);
CENTROCAMPISTI: 4 OBORIA Nwankwo (1989/Padova-ITA), 10 John Obi MIKEL (1987/Chelsea-ENG), 12 Reuben GABRIEL (1990/Kano Pillars), Fegor OGUDE (1987/Valerenga-NOR), 17 Ogenyi ONAZI (1992/Lazio-ITA), 20 Emmanuel NOSA IGIEBOR (1990/Real Betis-ESP);
ATTACCANTI: 7 Ahmed MUSA (1992/CSKA Mosca-RUS), 8 Brown IDEYE (1988/Dynamo Kiev-UKR), 9 Emmanuel EMENIKE (1987/Spartak Mosca-RUS), 11 Victor MOSES (1990/Chelsea-ENG), 15 Ikechukwu UCHE (1984/Villarreal-ESP), 18 Christantus UZOENY (1988/Enugu Rangers), 19 Sunday MBA (1988/Enugu Rangers).


BURKINA FASO: FORTE IMPRONTA STRANIERA
Un movimento calcistico in crescita quello che fa capo alla nazionale burkinabè, che negli ultimi anni partecipa con costanza alla Coppa d’Africa, a cui si è qualificata dopo aver eliminato la Repubblica Centrafricana (sconfitta 1-0, poi vittoria 3-1 con gol qualificazione al 96°). Priva del veterano Mahamoudou Kéré e della stellina Bertrand Traoré, la squadra allenata dal belga Paul Put cercherà di crescere ulteriormente e di superare nuovamente la fase a gironi, impresa riuscita solo una volta nel 1998, in cui tra l’altro si piazzò quarta. La rosa è composta da molti giocatori militanti in squadra, addirittura sono quindici coloro che giocano nel Vecchio Continente, la maggior parte di essi in Francia. Proprio gli uomini chiave fanno parte di squadre di Ligue 1 e la loro esperienza sarà fondamentale per la buona sorte della squadra nel torneo. A centrocampo molto dipenderà dalla fantasia e dalle invenzioni di Alain Traoré e Pitroipa (nella foto), elementi di spiccata propensione offensiva, mentre in difesa Bakari Koné cercherà di tenere testa agli attaccanti più esperti. Difficile che il ventenne Sanou riesca a strappare il posto da titolare tra i pali ai più esperti Diakité e Soulama, in ballottaggio fino all’ultimo. Nel reparto avanzato l’incombenza del gol è affidata a Dagano, trentunenne attaccante nomade che è anche il capocannoniere della Nazionale con 31 centri.

ROSA
PORTIERI: 1 Daouda DIAKITÉ (1983/Lierse-BEL), 16 Abdoulaye SOULAMA (1979/Ashante Kotoko-GHA), 23 Germain SANOU (1992/Saint-Étienne B-FRA);
DIFENSORI: 3 Henri TRAORÉ (1983/Ashanti Gold-GHA), 4 Bakari KONÉ (1988/Ol. Lione-FRA), 5 Mohamed KOFFI (1986/PetroJet-EGY), 8 Keba Paul KOULIBALY (1986/Dynamo Bucarest-ROU), 12 Saïdou PANANDÉTIGUIRI (1984/Antwerp-BEL);
CENTROCAMPISTI: 6 Djakaridja KONÉ (1986/Evian-FRA), 7 Florent ROUAMBA (1986/FC Sheriff-MDA), 10 Sibiri ALAIN TRAORÉ (1988/Lorient-FRA), 11 Jonathan PITROIPA (1986/Rennes-FRA), 14 Benjamin BALIMA (1985/Sheriff-MDA), 17 Ali RABO (1986/El Shorta-EGY), 18 Charles KABORÉ (1988/Ol. Marsiglia-FRA), 21 Abdou RAZACK TRAORÉ (1988/Lechia Gdansk-POL);
ATTACCANTI: 2 Hugues-Wilfried DAH (1986/Al Dhaid-UAE), 9 Moumouni DAGANO (1981/Al Sailiya-QAT), 13 Issouf OUATTARA (1988/Chernomorets-BUL), 15 Aristide BANCÉ (1984/Augsburg-GER), 19 Pan PIERRE KOULIBALY (1986/Al Dhaid-UAE), 20 Wilfried SANOU (1984/Kyoto-JAP), 22 Prejuce NAKOULMA (1987/Gornik Zabrze-POL).


ETIOPIA: UN RITORNO FATTO IN CASA
Dopo trent’anni le Antilopi Walya tornano a correre in coppa e lo fanno con la giusta dose di fortuna, necessaria per raggiungere traguardi insperati. Due turni di qualificazioni superati grazie alla regola dei gol in trasferta, a cui si sono dovuti arrendere Benin (0-0 e 1-1) e Sudan (3-5 e 2-0), per riportare in auge una nazione storica del calcio africano. Nelle prime quattro edizioni, l’Etiopia riuscì a conquistare un secondo, un terzo, un primo (1962) e un quarto posto in serie, continuando a qualificarsi con continuità fino al 1982. Da lì in poi carestie, colpi di stato e lotte intestine presero il sopravvento, conducendo lentamente nel baratro uno dei pochi paesi non sottomessi dal colonialismo. Il movimento calcistico ne ha risentito e tutto sembrava morto, fino alla sorprendente qualificazione di quest’anno. Il c.t. Sewnet Bishaw ha scelto diciotto calciatori autoctoni, perlopiù provenienti dalle due squadre più importanti del campionato etiope, cioè St. George e Dedebit, a cui ha aggiunto tre “stranieri”. Uno di questi è anche l’elemento di maggiore qualità della rosa ed è Saladin Said (nella foto), attaccante classe ’88 che prima di trasferirsi nel campionato egiziano ha infranto ogni sorta di record di gol in patria. Accanto a lui c’è il secondo “straniero”, vale a dire Fuad Ibrahim, cresciuto negli Stati Uniti e autore di tredici reti con le nazionali giovanili del suo paese adottivo, poi però ha prevalso il sangue ed ecco che il ventunenne ha preferito vestire i colori della nazione in cui è nato. Da tenere d’occhio il diciannovenne difensore centrale Aluna Girma, già titolare al fianco di capitan Debebe, uno degli uomini di esperienza della rosa. La squadra gioca con un 4-4-2 ordinato, semplice e molto funzionale nelle qualificazioni, in cui è risaltata la vena offensiva di Adane Girma, ventisettenne che prima di diventare uno dei più importanti attaccanti etiopi giocava da centrocampista difensivo.

ROSA
PORTIERI: 1 Sisay BANCHA (1985/Dedebit), 22 Jemal TASSEW (1989/Dedebit), 23 Zerihun TADELE (1989/St. George);
DIFENSORI: 2 Degu DEBEBE (1984/St. George), 4 Abebaw BUTAKO (1983/St. George), 5 Aynalem HAILU (1985/Dedebit), 6 Alula GIRMA (1993/St. George), 12 Biyadiglign ELIAS (1988/St. George), 17 Seyoum TESFAYE (1989/St. George);
CENTROCAMPISTI: 3 Yared ZINABU (1989/St. George), 8 Asrat MEGERSA (1978/EEPCO), 10 Birhanu BOGALE (1986/Dedebit), 14 Minyahile TESHOME (1985/Dedebit), 15 Dawit ESTIFANOS (1988/Eth. Coffee), 16 Yussuf SALEH (1984/Syrianska-SWE), 18 Shimeles BEKELE (1990/St. George), 20 Behailu ASSEFA (1989/Dedebit), 21 Addis HINTSA (1987Dedebit);
ATTACCANTI: 7 Saladin SAID (1988/Wadia Dagla-EGY), 9 Getanhe KEBEDE (1992/Dedebit), 11 Omod OKWURY (1991/St. George), 13 Fuad IBRAHIM (1991/Toronto FC-USA), 19 Adane GIRMA (1985/St. George).

Nessun commento:

Posta un commento

Cantera Social