Coppa d'Africa 2013, Giorno 14 - Quarti di finale: Burkina Faso-Togo 1-0 d.t.s.

. . Nessun commento:
L'ultimo quarto di finale va in scena al Mbobela Stadium di Nelspruit. A giocarsi la semifinale contro il Ghana, che si giocherà proprio in questo stadio, ci sono Burkina Faso e Togo, due delle squadre rivelazione del torneo. Il belga Put vuole l'impresa e sceglie un 4-3-3 coperto e dinamico al tempo stesso, dove Pitroipa e Sanou hanno la licenza di attaccare sulle fasce, mentre in mezzo al campo si pensa più a far legna che a costruire gioco. Dall'altra parte il transalpino Six schiera Akakpo a protezione della linea difensiva a quattro, a centrocampo sceglie due interni e due ali molto offensive come Gakpé e Floyd Ayité, tutti a supporto del totem Adebayor. A dirigere la sfida è il senegalese Badara Diatta.

(Reuters)
Nella prima parte di gara domina la paura di perdere e le occasioni da gol latitano. Il primo a calciare a rete è Floyd Ayité, che però calcia debolmente dopo una buona azione corale. Ancora togolesi in avanti con il tentativo impreciso di Ouattara, poi i burkinabé costruiscono un'ottima azione sulla destra con Pitroipa, ma Sanou perde l'attimo vincente per colpire e spreca tutto. Dopo due conclusioni alle stelle di Amewou e Romao le squadre vanno al riposo. Nella ripresa si prosegue sulla falsariga della frazione precedente, quindi poche occasioni da gol e ritmi non elevati. Il Togo sembra avere il pallino del gioco in mano e sfiora il vantaggio: prima Amewou calcia al volo da fuori area, poi Bossou manda alto di testa sugli sviluppi di un corner. Ancora gli Sparvieri con il tiro alto di Segbefia dall'interno dell'area, quindi con l'azione personale di Adebayor, impeccabile nel saltare in scioltezza un paio di avversari, meno nella conclusione perché calcia addosso a Diakité. Il Burkina Faso torna a farsi vedere nei minuti finali con lo spunto di Nakoulma, che dialoga sulla fascia con Kaboré ed entra in area, dribbla un avversario ma poi spreca tutto calcia malamente a lato. La parità rimane intatta e quindi si va ai supplementari.

Nei tempi supplementari è il Burkina Faso ad avere più in birra in corpo e subito con il neoentrato Razack Traoré impegna Agassa, che para a terra. Cresce la squadra di Put e in conclusione del primo tempo supplementare trova l'episodio che svolta la partita. Calcio d'angolo dalla destra, Pitroipa si libera della marcatura all'altezza del primo palo e di testa indirizza in rete, non lasciando scampo a Agassa. Passano i minuti e cresce il nervosismo dei togolesi, che vedono svanire la vittoria e la qualificazione in semifinale. I burkinabé, invece, si limitano ad amministrare il minimo vantaggio e a perdere quanto più tempo possibile, per far scorrere secondi preziosi e avvicinare il sogno. Al triplice fischio può gioire il Burkina Faso, che raggiunge una storica semifinale, in cui se la dovrà vedere con il Ghana.

BURKINA FASO (4-3-3): Diakité; Koffi, K. Koulibaly, B. Koné, Panandétiguiri; Ouattara (66' Nakoulma), D. Koné, Kaboré; Pitroipa (109' Rouamba), Dagano, W. Sanou (96' A. Traoré). A disp.: Soulama, G. Sanou, H. Traoré, Rabo, Bancé, P. Koulibaly, Dah. All.: Paul Put

TOGO (4-1-4-1): Agassa; Mamah, Nibombé, Bossou, Djene; Akakpo (106' Wome); Gakpé, Amewou (116' Salifou), Romao, F. Ayité (67' Segbefia); Adebayor. A disp.: Tchagouni, Atsu, Ouro-Akoriko, Donou, Amétépé, Mani, Damessi, Fessou. All.: Didier Six

ARBITRO: Badara Diatta (SEN)

RETI: 105' Pitroipa

NOTE: ammoniti Ouattara, Kaboré, Mamah, Bossou, Romao, Gakpé, Adebayor, F. Ayité; recuperi 1' pt, 3' st, 0' pts e 3' sts.

Nessun commento:

Posta un commento

Cantera Social