Torneo di Viareggio 2013: Gondo più Bernardeschi e la Fiorentina passa agli ottavi di finale

. . Nessun commento:
Al “Bresciani” di Viareggio, meglio noto come Stadio dei Pini, la Fiorentina affronta il Club Nacional nell’ultima partita della fase a gironi. Per accedere agli ottavi di finale serve la vittoria ai viola di Semplici, che fin qui hanno raccolto quattro punti nelle uscite precedenti; un punto soltanto, invece, per i paraguaiani, ancora non matematicamente esclusi dalla competizione. Due novità di formazione per i toscani, con Bangu e Gondo che ritrovano una maglia da titolare a vantaggio di Rosa Gastaldo e Da Silva.

(MTV)
La Fiorentina si conferma essere una formazione dal motore diesel e soffre terribilmente il quarto d’ora iniziale, lasso di tempo in cui rischia di andare sotto come nelle precedenti uscite. Stavolta è Empereur a combinarla grossa mancando completamente il pallone e consentendo ad Alfonso di appropriarsene; il centravanti paraguaiano controlla e s’invola verso la rete, ma una volta giunto di fronte a Lezzerini pecca di timidezza calciando debolmente, così Madrigali può spazzare oltre la linea di porta.  Il Club Nacional è squadra scorbutica da affrontare, sempre in pressing alto e pronta a pungere in contropiede, ma dai limiti tecnici e caratteriali evidenti. I viola iniziano a farsi vedere in avanti con tentativi imprecisi di Bangu e Zohore, poi superata la mezz’ora si accende l’estro di Gondo. L’attaccante ivoriano sposta il proprio raggio di azione sulla destra e crea non pochi grattacapi alla difesa paraguaiana, che arranca sulle sue sgroppate in fascia. Da una sua corsa nasce l’assist di Bernardeschi per Zohore, con il danese che conclude a lato; successivamente, su un’azione simile l’attaccante ivoriano si mette in proprio e vede respinta il proprio tiro di potenza. In chiusura di frazione il risultato si sblocca. Fossati innesca sulla destra il contropiede del solito Gondo, che entra in area, finta il passaggio al centro per Zohore e fa secco Benitez sul suo palo. Un vantaggio che rilassa inconsciamente i viola, ancora in tensione sulle fiammate offensive del Club Nacional, troppo impreciso prima con Alvarez e poi con Alfonso. L’ultima occasione del primo tempo è di Bangu, ben smarcato dal velo di Bernardeschi su assist di Capezzi, il cui tiro viene respinto in tuffo dal portiere.

I secondi quarantacinque minuti s’inaugurano in modo simile ai precedenti, cioè con un tentativo di Bangu non realizzato. La Fiorentina amministra il minimo vantaggio nel migliore dei modi, rischiando il meno possibile e cercando il gol per mettere in cassaforte la partita. Dopo un colpo di testa a lato di Madrigali, è Alfonso a insinuarsi nelle maglie della difesa viola e a mancare ancora una volta la conclusione da buona posizione. Sul ribaltamento di fronte i viola colpiscono. Gondo in contropiede viene strattonato in area e si conquista un calcio di rigore; sul dischetto va Bernardeschi che con un morbido sinistro spiazza Benitez e chiudendo i conti. Ultimo spezzone di partita privo di grandi emozioni, poiché il Club Nacional non ha abbastanza benzina per riaprire la partita, mentre la Fiorentina inserisce nuove pedine per far rifiatare i titolari. Al triplice fischio conclusivo i viola possono festeggiare un meritato e faticoso approdo agli ottavi di finale, dove verranno sorteggiati come testa di serie.

FIORENTINA-CLUB NACIONAL 2-0
FIORENTINA (4-3-3): Lezzerini; Venuti, Empereur (87’ Cola), Madrigali, Ashong; Bangu, Capezzi (72’ Rosa Gastaldo), Fossati (84’ Costanzo); Zohore, Bernardeschi, Gondo. All.: Leonardo Semplici
CLUB NACIONAL (4-4-2): Benitez; Aguirre, Moralez, Arguello, Franco V.; Franco D. (68’ Montiel), Lopez, Nunez (81’ Mendoza), Contrera (46’ Garcia); Alvarez, Alfonso. All.: Jorge Guasch
ARBITRO: Zuliani di Vicenza
RETI: 39’ Gondo, 72’ Bernardeschi rig.
NOTE: ammoniti Aguirre; recuperi 0’ pt e 3’ st.

PAGELLE
Lezzerini 6: mai impegnato seriamente, comunque pronto quando chiamato in causa.
Venuti 6: meno attivo del solito, limita al minimo le discese offensive.
Empereur 5,5: l'errore iniziale poteva costare carissimo, impreciso in impostazione. (dal 87' Cola sv).
Madrigali 6: prestazione attenta ed ordinata.
Ashong 6,5: senza dubbio la sua migliore prova fin qui, tiene in costante apprensione gli avversari.
Bangu 6: decisamente meglio rispetto alle uscite precedenti, vicino più volte al gol.
Capezzi 6: sta ritornando lentamente ai suoi livelli, ma accusa la stanchezza delle partite ravvicinate. (dal 72' Rosa Gastaldo sv).
Fossati 5,5: manca di brillantezza fisica e ciò si ripercuote sulla prestazione, opaca e in ombra. (dal 84' Costanzo sv).
Zohore 5,5: tanto movimento e pochissima lucidità in zona gol.
Bernardeschi 6,5: mette in cassaforte il risultato con un penalty delizioso, apice di una partita su buoni livelli.
Gondo 7: ci mette venticinque minuti per mettersi in moto, dopodiché non lo prende più nessuno.

Nessun commento:

Posta un commento

Cantera Social