Torneo di Viareggio 2013: la Juve abdica al trono, eliminate anche Inter, Fiorentina e le due romane

. . Nessun commento:
Tantissime sorprese nei match validi per gli ottavi di finale, a partire dal Gruppo 1, dove vengono eliminate ben tre big e candidate alla vittoria finale. La Juventus campione in carica abdica presto al trono perdendo di misura contro la Juve Stabia; bianconeri puniti nel secondo tempo da Gargiulo e molto nervosi, poiché hanno terminato la partita addirittura in nove uomini a causa delle espulsioni di Beltrame e Branescu. Anche l'altra finalista della scorsa edizione, cioè la Roma, esce ai calci di rigore contro il Torino, vera rivelazione del torneo. I granata recuperano con Gyasi lo svantaggio iniziale segnato da Matteo Ricci (prima rete subita) e vincono alla lotteria finale, in cui Gomis si erge a protagonista parando i penalty di Bumba e del già citato Ricci. Sorprendente il passaggio del turno dello Spezia ai danni dell'Inter, altra vittima di giornata dagli undici metri. Prova positiva dei ragazzi di Bernazzani, che tuttavia non riescono a bucare la porta difesa da Marani sia per imprecisione, sia per le parate del numero uno spezzino; ai rigori i liguri segnano tutti, i nerazzurri ne calciano fuori uno e se ne fanno parare due, incluso l'ultimo decisivo di Olsen. Infine, nel match dall'esito un po' più scontato il Milan ha rispettato i pronostici vincendo contro l'All Boys, bravo a recuperare lo svantaggio iniziale ma poi punito dal rigore di Ganz nell'ultimo spicchio di gara. Ecco i risultati:

GRUPPO 1
TORINO-ROMA 5-4 d.c.r. [1-1 d.t.r.] [23' Ricci M. (R), 38' Gyasi (T)]
INTER-SPEZIA 0-3 d.c.r. [0-0 d.t.r.]
JUVENTUS-JUVE STABIA 0-1 [56' Gargiulo Alf.]
ALL BOYS-MILAN 1-2 [14' Henty (M), 18' Mazur rig. (A), 70' Ganz rig. (M)]

Meno sorprese rispetto al gruppo precedente, ma anche il Gruppo 2 propone verdetti interessanti. Anche qui solo una partita si è conclusa nei tempi regolamentari, cioè quella che ha visto il Siena prevalere contro la Virtus Entella. Partita decisa dalle reti di Canotto e Rosseti, ma anche molto nervosismo visti i tre espulsi, rispettivamente due tra i liguri e uno per i toscani. Per il secondo anno consecutivo i rigori puniscono la Fiorentina, che dopo una partita dominata si deve arrendere al Parma, autore di una prova perlopiù difensiva; decisivi dagli undici metri gli errori di Gondo e Bernardeschi, i quali hanno reso inutile la parata di Lezzerini sul penalty di Alessandroni. L'Anderlecht resta l'unica rappresentante del plotone di squadre straniere presenti al torneo superando la Lazio, condannata dall'errore di Pollace. Sembrava infinita, invece, la sfida tra Napoli e Genoa. Nei tempi regolamentari finisce in parità, con Jara Martinez che risponde a Fornito, poi ai calci di rigore le due formazioni ne calciano undici ciascuna e ad essere decisiva è la traversa del portiere partenopeo Crispino. Ecco i risultati:

GRUPPO 2
NAPOLI-GENOA 8-9 d.c.r. [1-1 d.t.r.] [55' Fornito (N), 70' Jara Martinez (G)]
LAZIO-ANDERLECHT 4-5 d.c.r. [0-0 d.t.r.]
SIENA-VIRTUS ENTELLA 2-0 [30' Canotto, 63' Rosseti]


Di seguito, il programma dei quarti di finale, che si disputeranno giovedì 21 febbraio:

GRUPPO 1
MILAN-SPEZIA (ore 15/diretta Raisport)
PARMA-JUVE STABIA (ore 15)

GRUPPO 2
TORINO-ANDERLECHT (ore 17/diretta Raisport)
GENOA-SIENA (ore 15)

Nessun commento:

Posta un commento

Cantera Social