Torneo di Viareggio 2013: volano Juventus e Inter, Torino sull'ottovolante

. . Nessun commento:
GIRONE 1 – Subito Juventus travolgente. I campioni in carica risolvono già nel primo tempo la partita di esordio contro gli sloveni del Maribor, formazione inferiore tecnicamente ma valida agonisticamente. Bianconeri che devono rinunciare al proprio bomber Padovan dopo appena un quarto d’ora per infortunio, sostituito da Lanini, che si trasforma in breve tempo nel man of match con una tripletta devastante, che spegne sul nascere le speranze slovene. Di Beltrame il gol del poker juventino con un bello schema su calcio d’angolo, mentre la doppietta del difensore centrale Vuklisevic rende meno amaro il passivo per i ragazzi di Breber. Nell’altra partita, pareggio emozionante tra Avellino e A.P.I.A. Leichhardt, formazione australiana ormai presenza fissa del torneo. Apre le marcature Taneski alla mezz’ora, poi poco prima dell’intervallo Micevski raddoppia. Nel secondo tempo si scatena il centrocampista irpino Amedoro, che prima accorcia le distanze e poi nei minuti conclusivi fissa il risultato sul 2-2 finale.
AVELLINO - A.P.I.A. LEICHHARDT 2-2 [33’ Taneski (AP), 44’ Micevski (AP), 54’ Amedoro (AV), 85’ Amedoro (AV)]
JUVENTUS - MARIBOR 4-2 [24’ Lanini (J), 29’ Lanini (J), 32’ Vuklisevic (M), 41’ Lanini (J), 45’ Beltrame (J), 79’ Vuklisevic (M)]
CLASSIFICA: JUVENTUS 3, AVELLINO 1, A.P.I.A. LEICHHARDT 1, MARIBOR 0

GIRONE 2 – Goleade italiane all’esordio. Contro avversari di minore spessore tecnico, Inter e Virtus Entella segnano, si divertono e guidano a braccetto il girone. I nerazzurri si sbarazzano senza problemi del Nogoom El Mostakbal, modesti egiziani che nulla hanno potuto contro i ragazzi di Bernazzani. Nel primo tempo Bocar sblocca la partita, poi nell’ultima mezz’ora Mbaye e il talentuoso Gabbianelli arrotondano il punteggio. I liguri, invece, calano il poker contro il Melbourne Phoenix grazie ad un Rubino in grande spolvero, autore di una splendida tripletta; oltre alle reti dell’attaccante classe ’95, su cui sicuramente si concentreranno le attenzioni degli osservatori nei prossimi incontri, i biancoazzurri hanno arrotondato il risultato a tempo scaduto con Amorfini.
INTER - NOGOOM EL MOSTAKBAL 3-0 [4' Bocar (I); 67’ Mbaye (I), 87’ Gabbianelli (I)]
VIRTUS ENTELLA - MELBOURNE PHOENIX 4-0 [1' Rubino (V), 32' Rubino (V), 70’ Rubino rig. (V), 90’ Amorfini (V)]
CLASSIFICA: INTER 3, VIRTUS ENTELLA 3, MELBOURNE PHOENIX 0, NOGOOM EL MOSTAKBAL 0

GIRONE 3 – Un’impresa e una passeggiata. La prima è opera dei dilettanti del Città di Marino, vincitori a sorpresa contro i cileni del Deportes Concepcion grazie alla rete di Indelicato, che stampa il proprio nome nella classifica marcatori. Chi invece non ha avuto problemi a prendersi i tre punti è il Torino, che ha sotterrato di gol il malcapitato Honefoss, campione giovanile in Norvegia. Subito in campo i neoacquisti Dolly Menga, letteralmente scatenato come uomo assist e a segno una volta, e Kabasele, autore addirittura di una tripletta. Le altre reti portano le firme di Diop, Coccolo, Diarra e Fumana.
CITTA DI MARINO - DEPORTES CONCEPCION 1-0 [76’ Indelicato (C)]
TORINO - HONEFOSS 8-0 [2’ Diop (T), 9’ Menga (T), 25’ Coccolo (T), 39’ Kabasele (T), 43’ Diarra (T), 51’ Kabasele (T), 56’ Fumana (T), 89’ Kabasele (T)]
CLASSIFICA: TORINO 3, CITTA DI MARINO 3, DEPORTES CONCEPCION 0, HONEFOSS 0

GIRONE 4 – La Sampdoria approfitta del pareggio tra Varese ed All Boys e si prende la testa del girone. Tra blucerchiati e gli spagnoli del Recreativo Huelva la partita resta in bilico fino a quattro minuti dalla fine, quando Austoni con una zampata la risolve. Nell’altro match, sul sintetico di Galluzzo i biancorossi di Bettinelli hanno impattato sugli argentini, formazione molto fisica e discreta tecnicamente. Dopo otto minuti l’inserimento offensivo di Qaqi su calcio di punizione sblocca il risultato. La partita è bloccata a centrocampo ed equilibrata, senza grandi occasioni da gol. Ad inizio secondo tempo punteggio nuovamente in parità con Fernandez, che risolve in gol una mischia in area. Nel finale entrambe le squadre potrebbero piazzare il colpo vincente, ma manca la precisione e la freddezza necessaria per riuscire nell’intento.
VARESE - ALL BOYS 1-1 [8’ Qaqi (V), 50’ Fernandez (A)]
SAMPDORIA - RECREATIVO HUELVA 1-0 [86’ Austoni (S)]
CLASSIFICA: SAMPDORIA 3, VARESE 1, ALL BOYS 1, RECREATIVO HUELVA 0

GIRONE 5 – Nell’acquitrino di San Giuliano Terme, il Parma supera in rimonta i messicani del Santos Laguna e si proietta in vetta al girone. Emiliani sfortunati a colpire la traversa con Arteaga e poi trafitti da Tavano, che risolve in rete su assist illuminante di Sandoval. Nell’ultima parte di gara la squadra di Pizzi si riprende e fa propria la partita, prima pareggiando con Campagna e poi portando a casa i tre punti con Cerri, classe ’96 che realizza il calcio di rigore vincente; per l’attaccante sedicenne, capocannoniere del campionato Allievi Nazionali, si tratta un bell’esordio nel torneo. Cade rovinosamente, invece, il Genoa, tramortito dai colpi del Rijeka. I croati a metà primo tempo piazzano un uno-due tremendo per i grifoncini, che vedono finire alle spalle del proprio portiere il tiro da fuori area di Solomon e il calcio di rigore di Polic. Nella ripresa il paraguaiano Jara Martinez accorcia le distanze, ma è il subentrato Marcius a chiudere definitivamente i conti e spegnere le speranze di rimonta.
PARMA - SANTOS LAGUNA 2-1 [21’ Tavano (S), 72’ Campagna, 80’ Cerri rig. (P)]
GENOA - RIJEKA 1-3 [23’ Solomon (R), 28’ Polic rig. (R), 56’ Jara Martinez (G), 71’ Marcius (R)]
CLASSIFICA: PARMA 3, RIJEKA 3, GENOA 0, SANTOS LAGUNA 0

GIRONE 6 – Pochi gol, ma già le gerarchie cominciano a prendere forma. La Reggina vince di misura contro il Norte America, club ecuadoriano all’esordio assoluto nella competizione. Squadra “anziana” quella sudamericana, composta in gran parte da classe ’93, ha tenuto bene il campo contro i calabresi di Devoli, che a metà primo tempo hanno realizzato con Catanese il gol vittoria. Basta un gol anche all’Anderlecht per avere ragione della Rappresentativa di Serie D. Gara attenta da parte dei ragazzi di Magrini, che escono sconfitti dal campo condannati da un episodio: fallo da ultimo uomo di Pessagno, punito con espulsione e calcio di rigore. Dal dischetto Heylen è glaciale e realizza la rete decisiva. Nella ripresa la Rappresentativa tiene bene il campo nonostante l’inferiorità numerica, senza però riuscire a trovare il gol del pareggio.
REGGINA - NORTE AMERICA 1-0 [27’ Catanese (R)]
RAPPRESENTATIVA SERIE D - ANDERLECHT 0-1 [45’ Heylen rig. (A)]
CLASSIFICA: ANDERLECHT 3, REGGINA 3, NORTE AMERICA 0, RAPPRESENTATIVA SERIE D 0

Nessun commento:

Posta un commento

Cantera Social