Montella verso la Lazio: "Non è l'ultima spiaggia"

. . Nessun commento:
La Fiorentina si appresta a mettersi in viaggio alla volta di Roma. Avversario sarà la Lazio, avanti in classifica di soli due punti. Una vittoria all'Olimpico consentirebbe a Montella e ai viola proprio di scavalcare i biancocelesti e mettersi in scia al Milan nella rincorsa al terzo posto. Occore, però, tenere i piedi ben saldi al terreno, perché l'ultima volta che i tifosi viola cominciarono ad intravedere il terzo posto fu dopo la roboante vittoria contro l'Inter, a cui ha fatto seguito la debacle di Bologna. Calma e sangue freddo, verrebbe da dire citando una canzone di inizio millennio, perché in queste ultime dieci giornate può succedere di tutto. "Possiamo arrivare dal terzo all'ottavo posto", così il tecnico campano, pronto a tornare all'Olimpico dopo la brutta sconfitta subita contro la Roma lo scorso dicembre. Tra l'altro, il 10 marzo 2002 Montella segnò ben quattro reti in un Lazio-Roma 1-5: ricorso storico si spera favorevole per i tifosi viola. Così il tecnico gigliato in sala stampa:


Passando al campo, il ritorno dalla squalifica di Cuadrado consente a Montella di riproporre il tridente pesante, composto da Jovetic, Ljajic e dall'esterno colombiano. Confermato Viviano tra i pali, ormai sicuro della maglia da titolare, rientra Savic dopo il turno di riposo contro il Chievo e c'è il ballottaggio tra Tomovic e Roncaglia, con il serbo in leggero vantaggio; oltre a loro, ci saranno gli inamovibili Gonzalo Rodriguez e Pasqual a completare la linea difensiva. A centrocampo, invece, Borja Valero gioca nonostante la diffida, confermato Pizarro in cabina di regia e altro dubbio tra Migliaccio e Sissoko su chi sostituirà lo squalificato Aquilani, con l'italiano nettamente favorito sul collega. Rientra tra i convocati dopo due mesi Mati Fernandez, mentre è indisponibile El Hamdaoui a causa di un mal di schiena.

Nessun commento:

Posta un commento

Cantera Social